Economia: chi, come e quando si paga la Tasi

La Tasi è la tassa sui servizi comunali indivisibili: riguarda, pertanto, tutti quei servizi offerti al cittadino, come ad esempio la manutenzione delle strade.

0

La Tasi è la tassa sui servizi comunali indivisibili: riguarda, pertanto, tutti quei servizi offerti al cittadino, come ad esempio la manutenzione delle strade, delle aree pubbliche, come ad esempio giardini e parchi, e ancora l’illuminazione stradale, e tutto ciò che viene offerto ai cittadini in qualità di servizio pubblico.

Chi dovrà pagare la Tasi? La prima parte della Tasi (ovvero la prima rata) è stata già pagata entro il 16 settembre dai cittadini appartenenti alle amministrazioni comunali che hanno deliberato nei tempi previsti sulle aliquote e sulle detrazioni fiscali. La seconda rata, invece (o l’intero importo per i cittadini dei Comuni che non avevano deliberato entro la data di scadenza), dovrà essere pagata entro il 16 dicembre, secondo le modalità descritte dall’amministrazione comunale di appartenenza.

In linea generale, dovranno pagare la Tasi i detentori a qualunque titolo (pertanto proprietari di case o terreni, immobili di qualunque genere), ma anche gli affittuari degli immobili. La Tasi può essere pagata con bollettino postale oppure modulo F24.

Rispondi o Commenta