Lagarde: Il jobs act migliora il mercato del lavoro

Il Jobs Act è importante per combattere il dualismo fra chi ha forti protezioni e i precari, privi di ogni tutela, rendendo così il mondo del lavoro italiano migliore per aziende e dipendenti. A dirlo è Christine Lagarde, direttore generale del FMI, durante la cerimonia di inaugurazione dell’Anno Accademico della Bocconi.

Ma da solo non basta, continua: deve essere accompagnato da misure che portino alla riduzione del cuneo fiscale, per allinearlo alla media europea, abbassando la disoccupazione così di 4-8 punti percentuali, stimabili in una forbice tra i 60 e i 130 mila giovani che tornerebbero a lavorare.

“Quando la crescita è bassa la disoccupazione giovanile è alta, e la ripresa della crescita è priorità assoluta”, prosegue la Lagarde: per ogni punto percentuale di PIL in più, si ridurrebbe dello 0,6% la disoccupazione giovanile, ovvero 10.000 persone che troverebbero un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.