Caso banche, mozione di sfiducia del centro-destra: pronta la spallata contro il governo Renzi

Niente mozione di sfiducia al Ministro Boschi così come deciso dal M5S. Il centro-destra punta al bersaglio grosso, ovverosia alla presentazione di una mozione di sfiducia contro tutto l’Esecutivo. C’è infatti unione di intenti in merito tra la Lega, Forza Italia ed FdI che così cercheranno di dara una spallata contro il Governo del Premier Renzi.

Chiedo le dimissioni del governo perché Renzi ha grandissime responsabilità’, ha intanto dichiarato Renato Brunetta a Ballarò, aggiungendo che ‘Renzi si è impadronito del Partito Democratico con delle primarie che il suo stesso partito ha definito taroccate’ e che ‘I 100 milioni messi in campo dal governo per risarcire i risparmiatori truffati sono troppo pochi’.

Ed il leader della Lega Nord Matteo Salvini via Twitter non usa di certo il fioretto nei confronti del Premier: ‘Risparmiatori FREGATI da governo protestano, RENZI non ha nemmeno avuto coraggio di incontrarli, VIGLIACCO!‘, si legge in un tweet di ieri sull’account ufficiale @matteosalvinimi, ed anche ‘RENZI BUGIARDO! Banca d’Italia manda a casa il papà della #Boschi, con tutto il disastroso Cda di Banca Etruria. Renzi l’ha salvato‘.

Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, intanto, nella serata di ieri si è difeso dalle accuse intervenendo a Porta a Porta, il programma di Bruno Vespa, facendo presente che ‘Chi ha truffato pagherà’, e che ‘la mozione di sfiducia contro il Ministro Boschi è un autogol’. Questo anche perché il Premier ha ricordato che è stato il Governo ad azzerare i vertici di Banca Etruria sollevando così dall’incarico pure il vice presidente, ovverosia il padre del Ministro per le Riforme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.