Necessità di sostegno da politica economica per settore manifatturiero

Il settore manifatturiero chiede un sostegno: è ciò che emerge da alcuni dati che sono stati rilevati nel contesto del comparto manifatturiero.

0

Il settore manifatturiero chiede un sostegno: è ciò che emerge da alcuni dati che sono stati rilevati nel contesto del comparto manifatturiero che ha ricevuto un importante ridimensionamento del settore proprio a causa della crisi.

Parliamo in particolare delle due fasi di recessione economica a partire dal 2007: fasi di recessione che hanno determinato un forte calo sia dell’economia italiana, sia di alcuni settori che nello specifico hanno risentito della crisi, come ad esempio il settore manifatturiero. Quest’ultimo, infatti, ha dovuto subire un certo ridimensionamento del numero dei produttori, ed anche dell’intensità produttiva, un problema molto forte che ha generato un calo netto delle capacità del settore.

Secondo i dati che vengono fuori dalle analisi del Capo Economista di Nomisma, Sergio De Nardis, in una relazione che è stata pubblicata sulla newsletter di febbraio del think tank bolognese, emerge una vera e propria depressione del contesto manifatturiero. Ciò significa che  importante, se non essenziale, offrire al settore un adeguato sostegno dalla politica economica europea.

Il dato ancor più allarmante è che il calo di intensità che ha caratterizzato il settore manifatturiero in Italia, si è registrato anche in altri paesi europei, come ad esempio Spagna, Grecia, Portogallo, e Francia: necessario, quindi, dare maggiore attenzione al settore, offrendo sostegno soprattutto alle piccole imprese ed ai piccoli produttori, che hanno subito ancor di più la crisi.

Rispondi o Commenta