Salvini: «Migranti morti, colpa di Renzi, Alfano e Ue»

0

Matteo Salvini ha commentato l’ultima tragedia che si è verificata nel Canale di Sicilia, dove 700 profughi sono finiti in mare, e la maggior parte ha perso la vita;   le sue parole hanno scatenato una vera bufera di repliche e commenti da parte del Pd, anche sui canali social come Twitter e Facebook; qui di seguito la dichiarazione di Salvini e alcune delle repliche che ha ricevuto: “Cos’è cambiato a 18 mesi da Lampedusa? Servono altri 700 morti per bloccare le partenze? Se le istituzioni Ue hanno un senso ci vuole tanto a organizzare dei blocchi navali e identificare chi è immigrato clandestino e chi è rifugiato? L’ipocrisia di Renzi e Alfano crea morti”

Il primo a replicare il commento salviniano è stato  il vicesegretario del partito democratico , Lorenzo Guerini, via Twitter che ha scritto:  “Mentre i nostri uomini raccolgono i cadaveri e salvano vite nel Mediterraneo, gli sciacalli speculano in diretta tv. Nauseante”

La controreplica di Salvini non si fa attendere: – “Dicono che siamo sciacalli, che siamo razzisti, ma il razzismo è alimentato da chi li fa partire facendoli annegare in mezzo al mare. In attesa che la Ue si svegli, e se è questa prima ne usciamo meglio è, lunedì mattina chiediamo alle navi della Marina e della Guardia costiera di soccorrere ma di difendere i confini. Renzi e Alfano hanno sulla coscienza questi morti”.

Anche Berlusconi ha fatto sentire la sua voce: “Di fronte a quest’ultima tragedia basta con le accuse e le contrapposizioni. Occorre costituire immediatamente un tavolo tra tutti i protagonisti dei governi passati e presenti dove ciascuno possa mettere a disposizione le proprie esperienze. Questo è il momento dell’unità non delle divisioni”.

Adriana Poli Bortone afferma in una nota: “Quello che è successo nel canale di Sicilia rappresenta una tragedia dalle dimensioni spaventose. Incentivare questi viaggi della speranza è un crimine contro l’umanita’. Renzi e Alfano, come unico atto di decenza e di umanita’, dovrebbero dimettersi oggi stesso perché il loro governo si e’ dimostrato totalmente incapace di gestire l’emergenza in Italia e di farsi sentire in Europa”.

Cardinale di Torino Severino Poletto: “Bisogna dire a Salvini di smetterla di dire sciocchezze. Non si può far morire in mare uomini, donne e bambini: sono persone disperate, hanno bisogno della nostra solidarietà. Non ci si può voltare dall’altra parte, le frasi di Salvini non sono compatibili con la cultura cristiana”.

La polemica impazza, ma le soluzioni?

Rispondi o Commenta