Stati generali della minoranza dem: ‘E’ qui il vero Pd’, stracolmo il Teatro Vittoria di Roma

0

Alla Leopolda 2015 del Segretario del Partito Democratico, e presidente del Consiglio, Matteo Renzi, la minoranza dem ha risposto con gli ‘Stati Generali‘ in un Teatro Vittoria di Roma stracolmo a conferma di come i ‘non renziani‘ abbiano ancora non solo voce in capitolo, ma anche tanto seguito nel centro-sinistra.

Quella organizzata in concomitanza con la kermesse renziana non è però una anti-Leopolda, come fa capire Roberto Speranza nell’aprire i lavori e dichiarando che ‘Sono stanco di misurare ogni pensiero sulla distanza o vicinanza alle parole del premier. Questa non è un’antileopolda come qualcuno l’ha impropriamente definita’.

Fuori dal Pd la fotografia è e resta inquietante: Grillo, Salvini, Berlusconi. La responsabilità è sulle nostre spalle. Diciamo no a chi continuamente ci chiede di scissioni: il Pd è il nostro partito e non esiste nessuna scissione possibile‘, ha aggiunto Roberto Speranza agli Stati generali della minoranza con Gianni Cuperlo e con Pier Luigi Bersani.

Quest’ultimo, peraltro, in un’intervista a Repubblica non ha avuto di certo parole tenere per la kermesse renziana: ‘Noi siamo in questa situazione: l’ex segretario del Pd, io, stasera va a cercare tessere. L’attuale segretario del Pd invece fa una iniziativa che con il Pd non c’entra nulla, come dichiara esplicitamente. Accadono cose stravaganti..”.

L’ex segretario del PD è intervenuto pure sul ‘caso Boschi’, ed in particolare su quanto detto da Saviano, a RepubblicaTv, che riterrebbe opportune le dimissioni da parte del ministro alle Riforme. ‘Il ragionamento generale di Roberto Saviano è giusto e condivisibile, ma le sue conclusioni sono esagerate’, ha dichiarato Pier Luigi Bersani.

Rispondi o Commenta