Un cucchiaio su Marte, il video diventa virale: misterioso oggetto sulla superficie del pianeta rosso

0

Su Marte potrebbe esserci stata vita, è questo quanto ipotizzato ancora una volta negli ultimi giorni dopo la diffusione di alcune immagini catturate dal rover della Nasa Curiosity secondo le quali la superficie di Marte ospiterebbe ancora una volta un oggetto molto simile ad un utensile, scolpito su una roccia. Si tratta di una scoperta simile a quella effettuata lo scorso mese di settembre del 2015, quando Curiosity immortalò un utensile simile ad un cucchiaio sulla superficie del Pianeta Rosso. Le immagini hanno fatto il giro del web e la curiosa domanda “C’è un cucchiaio su Marte?” è divenuta virale. Peccato che si è trattato soltanto di uno “scherzo” giocato dalla sabbia, infatti quello sulla superficie del pianeta rosso non era un utensile, ma solo un “effetto” della sabbia.

In una delle immagini si vede perfettamente un qualcosa che in tutto e per tutto l’aspetto di un cucchiaio, un oggetto che pensandoci bene non avrebbe assolutamente motivo di esistere sul pianeta rosso, ovvero Marte, ma alcune immagini hanno scatenato la fantasia e la mente di tanti appassionati di ufologia, facendo ipotizzare che qualcuno fosse vicino a noi. Si è sostanzialmente trattato di un’illusione pareidolitica. Come abbiamo anticipato, non si tratta della prima volta che alcuni accumuli di sabbia siano stati scambiati per anelli, guanti, bare, statue e semafori, creando scompiglio tra gli addetti ai lavori ma, soprattutto, tra i commentatori accesi e fantasiosi del web.

Intanto ormai da diverse settimane si continua a parlare di prossimi viaggi su Marte, ma in realtà non si sa ancora molto sui programmi spaziali del neo Presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump . Lo stesso, sembra lo scorso mese di ottobre, ovvero durante la campagna elettorale pare avesse detto che la sua intenzione una volta diventato il Presidente degli Stati Uniti d’America fosse stata quella di liberare la Nasa dal limite di essere una società logistica per le missioni in bassa orbita. Donald Trump, è risultato essere favorevole alla spedizione dell’uomo su Marte, ma per conoscere i dettagli dei suoi programmi spaziali bisognerà attendere il prossimo 20 gennaio, quando il Presidente entrerà ufficialmente in carica.

Loading...

Rispondi o Commenta