Chieti shock, Affitto non pagato, inquilino massacra a coltellate padrona di casa

Una vera tragedia quella avvenuta nella giornata di ieri a Franacavilla al Mare, dove una donna di 45 anni è stata praticamente uccisa nel tardo pomeriggio. Stando a quanto è emerso, ad uccidere la donna pare essere stato un uomo di 48 anni, ovvero l’inquilino moroso che da mesi non pagava l’affitto di casa e  che dunque, dopo un’accesa discussione con la padrona di casa, avrebbe deciso di ucciderla. Il killer si chiama Giovanni Iacone, residente a Francavilla, inquilino di un appartamento di proprietà della vittima, ovvero Monia Di Domenico, una donna di 45 anni originaria di Pescara. Secondo quanto appreso dalle prime ricostruzioni della polizia e dei carabinieri, tra i due sarebbe nata una lite, esplosa molto probabilmente perchè l’affittuario non pagava l’affitto da mesi; la lite sarebbe avvenuta proprio vicino all’appartamento dove l’uomo abitava e dove la vittima si era recata nel tentativo di farsi pagare gli arretrati, ma purtroppo non sapeva che quello sarebbe stato l’incontro che l’avrebbe portata a perdere la vita.

L’uomo avrebbe accoltellato la donna, la proprietaria dell’appartamento e poi avrebbe anche tentato di nascondere il corpo, ma le cose non sono andate proprio come sperato, visto che un testimone lo avrebbe visto ed avrebbe immediatamente chiamato i Carabinieri, i quali sono intervenuti nel giro di pochissimi minuti. Secondo una prima ricostruzione, sembra che l’uomo abbia utilizzato un coltello e avrebbe aggredito la donna che lo stava attendendo sotto casa in via Monte Sirente; secondo ulteriori notizie, la donna potrebbe essere stata uccisa con un colpo contendente alla testa e secondo alcuni racconti i carabinieri richiamati da alcuni testimoni, sarebbero intervenuti nel giro di pochi minuti, cogliendo in flagranza di reato l’affittuario che stava spostando il cadavere della donna, molto probabilmente per nasconderlo in mansarda.

I militari giunti presso l’abitazione, pare abbiano seguito la lunga scia di sangue della vittima che li ha portati nel sottotetto del palazzo dove l’affittuario stava tentando di nascondere il cadavere. Come abbiamo già anticipato, la dinamica dell’omicidio non è ancora molto chiara e sul posto è arrivato anche il magistrato di turno Giuseppe Falasca, della Procura di Chieti e il comandante della Stazione dei carabinieri di Francavilla al Mare Antonio Solimini.  I militari giunti presso l’abitazione, pare abbiano seguito la lunga scia di sangue della vittima che li ha portati nel sottotetto del palazzo dove l’affittuario stava tentando di nascondere il cadavere. L’uomo nelle prossime ore sarà interrogato dal pm e proprio nel corso dell’interrogatorio dovrà chiarire le dinamiche dell’omicidio spiegando il motivo che lo ha spinto ad uccidere la povera donna. Sul posto è inoltre intervenuto anche anatomopatologo Cristian D’Ovidio per la ricognizione cadaverica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.