Duplice omicidio nel ferrarese, Marito e moglie uccisi: trovati dal figlio con la testa in sacchetti di plastica

Duplice omicidio nel ferrarese dove un uomo e una donna ovvero marito e moglie sono stati ritrovati senza vita nella giornata di ieri all’interno della loro abitazione. La tragedia è avvenuta a Pontelangorino, una frazione di Codigoro nel basso ferrarese, dove un ragazzo di 16 anni, ovvero il figlio della coppia ha ritrovato i corpi senza vita dei genitori, una volta rientrato a casa. Le vittime sono Salvatore Vincelli di 60 anni e Nunzia Di Gianni, di 45 lui originario del Sud Italia e lei di origini torinese; marito e moglie sono stati ritrovati senza vita con due sacchetti di plastica legati attorno alla testa. Come abbiamo anticipato a ritrovare i due cadaveri è stato il figlio di 16 anni, il quale sotto shock ha chiamato le forze dell’ordine; nel giro di pochi minuti sul luogo della tragedia, ovvero al civico 100 di Via Fronte a Pontelangorino sono giunte diverse ambulanze ed una automedica del 118, ma anche carroattrezzi che avrebbe portato via l’auto della coppia. Giunto sul luogo anche il servizio veterinario che ha preso in custodia il cane, che era rimasto l’unico all’interno dell’abitazione dei coniugi Vincelli e Nunzia Di Gianni. La coppia aveva due figli, il 16enne che ha ritrovato i due corpi ed un altro più grande che vive e studia cinema a Torino.

Troppo presto per avere un’idea di ciò che è potuto succedere all’interno dell’abitazione della coppia, al momento tutte le ipotesi sono aperte, con la sola certezza che si tratterebbe di un duplice omicidio e non di un omicidio-suicidio, ipotesi avanzata in un primo momento ; è stata, invece, esclusa l’ipotesi rapina o ritorsione visto che i due coniugi non sembra abbiano avuto alcun problema con nessuno. Difficilmente i coniugi sarebbero stati colti nel sonno, visto che sono stati ritrovati in due posti differenti dell’appartamento. Non si registrerebbero segni e ferite da difesa.Le forze dell’ordine, già dal pomeriggio di ieri, stanno sentendo i vicini di casa, così come i familiari per cercare di reperire elementi che possano far luce su quanto accaduto.

I carabinieri, inoltre, hanno ancora ascoltato gli amici ed i conoscenti del figlio, che ieri sembra non essere andato a scuola; secondo quanto emerso dalle testimonianze degli amici, il 16enne avrebbe dormito da un amico e poi a pranzo avrebbe mangiato dallo stesso, e sarebbe giunto a casa intorno alle ore 13.00 trovando i suoi genitori senza vita, con la testa massacrata e buste di plastica intorno al collo.I due coniugi erano i titolari di un ristorane “La Greppia” di San Giuseppe di Comacchio, lungo la Romea, non erano molto conosciuti in paese e pare conducessero una vita piuttosto tranquilla. “E’ un avvenimento che ha sconvolto tutta la comunità” ha commentato il sindaco di Codigoro, Alice Zanardi.

Duplice omicidio a Ponte langorino in provincia di Ferrara, fi l’ora di pranzo circa quando i corpi di Salvatore Vincelli, 59 anni, e Nunzia L)i Gianni, -15 anni, vengono ritrovati, nella loro abitazione in via Fronte. A fare la tremenda scoperta c uno dei figli della coppia. R, di tredici anni, vive ancora con mamma e papà men tre il fratello maggiore, di sedici anni, studia a Torino dove vive con i nonni.I cadaveri di Salvatore Nunzia sono stati trovati prima dal tìglio e poi dai carabinieri di Ferrara e di Comacchio in due punti diversi dell’abitazione. Il corpo del padre era in garage, mentre quello della madre era in cucina.

Da una prima ricostruzione sembra che Tag- grcssorc possa aver colpito prima Salvatore e che poi abbia raggiun to Nunzia in cucina. Entrambi i cadaveri avevano legati al collo dei sacchetti di plastica. Sui corpi dei coniugi gli uomini della scientifica hanno rintracciato segni di aggressione. Nunzia e Salvatore conducevano una vita assolutamente comune erano. Lui originario del sud
Italia e lei torinese, erano da poco tornati dalle ferie natalizie. La casa in cui vivevano era stata affittata da circa un anno, i proprietari sono i vicini. La coppia gestiva il ristorante “La Greppia”, una trattoria tradizionale a San Giuseppe Comacchio. Nella casa della famiglia Vincelila località esatta è Ponte maodino – sono al lavoro i carabinieri della Scientifica e i rilievi sono coordinati dal pm di turno, Giuseppe Titta ferrante. Ai momento sono aperte tutte le ipotesi, con la certezza che si tratterebbe di un duplice omicidio – e non di un omicidio-suicidio, ipotesi avanzata nei primi momenti e prima del sopralluogo viste soprattutto le lesioni che i due avrebbero alla testa. Al momento l’unica certezza degli inquirenti che continuano a indagare – è che si tratti di un duplice omicidio. «È un avvenimento che ba sconvolto tutta la comunità» ha commentato il sindaco di Codigoro, Alice Zanardi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.