Si è spento il famoso attore e comico televisivo Niki Giustini

0

Le sue apparizioni televisive iniziarono nel 1989 con “Vernice fresca”, trasmissione toscana di successo in onda su Cinquestelle, condotta da Carlo Conti: il programma ha costituito il trampolino di lancio anche per altri famosi comici toscani del calibro di Leonardo Pieraccioni e Giorgio Panariello. Oggi ci dà un grande dolore, ma non così grande da farci dimenticare i tanti anni di allegria che ci ha regalato. Da Stasera mi butto vengono scelti 10 imitatori per lavorare nella trasmissione Ricomincio da due su Raidue condotta da Raffaella Carrà; in quella primavera i dieci imitatori conducono anche un programma preserale dal titolo TGX. E proprio con Pieraccioni aveva iniziato la sua carriera. Nel 2014 ha esordito come scrittore di noir, pubblicando con lo scrittore di gialli Andrea Gamannossi, il thriller Il Prescelto, edito da Felici. A ricordarlo anche il sindaco di Pisa Marco Filippeschi. Ho appreso poco fa, con estremo dispiacere, della prematura scomparsa del nostro concittadino Niki Giustini. L’attore aveva mosso i primi passi con il più noto collega e con Carlo Conti. “Se ne è andato un comico molto amato, che ha contribuito negli anni a far conoscere l’ironia fiorentina a tutti gli italiani”. Da tempo aveva scelto di vivere nella Provincia di Pisa e collaborava con le emittenti radiofoniche e televisive locali. Una personalità esuberante, sempre pronto a mettersi in gioco. Ricorderemo il suo sorriso ed i suoi personaggi, caricature pungenti e argute di gente comune. Le sue condizioni dopo il ricovero erano migliorate, ma negli ultimi dieci giorni una brusca ricaduta fino alla morte la scorsa notte.

Addio a Niki Giustini, ovvero il comico nonché conduttore televisivo morto nella notte del 3 gennaio all’età di 52 anni, all’Ospedale di Cisanello di Pisa. Giustini nelle scorse settimane sembra avuto un malore e per questo motivo era stato ricoverato in rianimazione ma nel corso dei giorni scorsi sembra che le sue condizioni di salute siano migliorate fino a quando pochi giorni fa ha avuto un peggioramento improvviso che lo ha portato alla morte. Tante le collaborazioni di Giustini con importanti personaggi del mondo dello spettacolo italiano e pare che a lanciarlo fu proprio Carlo Conti negli anni 80 con la trasmissione Vernice Fresca e nel giro di poco tempo divenne uno degli esponenti più noti della comicità toscana; Giustini sembra essere stato tanto a Leonardo Pieraccioni da un’amicizia durata oltre trentanni, ed infatti il comico e regista nella giornata di ieri ha pubblicato un messaggio davvero straziante nei confronti dell’amico, volato in cielo troppo presto.

Giustini e Pieraccioni pare si siano incontrati durante il militare e da quel momento il loro rapporto si è consolidato nel tempo, tanto da portarli anche a lavorare insieme: “Caro Niki, per me sarai sempre così: allegro, sorridente, sempre pronto alla battuta e soprattutto una persona buona. Ciao amico mio!”, queste le parole con le quali Pieraccioni ha voluto mandare l’ultimo saluto all’amico, prematuramente scomparso all’età di 52 anni.

Messaggi di cordoglio anche da parte di Giorgio Panariello il quale su Facebook ha scritto: “Un grande dolore. Caro Niki Giustini..questa non mi ha fatto ridere”. Ed ancora Gaetano Gennai, compagno di avventura ha postato questo messaggio: “Oggi non si scherza.Oggi si prega. Un fratello non è più con noi, ma non ci lascerà mai. Un abbraccio”. Nel corso della sua carriera, lunga oltre 30 anni, l’attore sembra abbia partecipato a diversi varietà di produzione Rai e Mediaset, lavorando al fianco di personaggi di spicco dello spettacolo italiano come Raffaella Carrà, Gigi Sabani, Mara Venier e Gerry Scotti. Negli ultimi anni, sembra che Giustini abbia lavorato al fianco di Carlo Conti su Rai 1 in “Voglia d’aria fresca” dove si era dilettato a fare l’imitazione di Alfonso Signorini ed ancora nel 2014 pare abbia partecipato ad un programma ideato da Antonio Ricci e condotto da Luca e Paolo, chiamato “Giass”.

Nel novembre scorso aveva iniziato l’attività di insegnante alla scuola di comicità di Firenze Accomilab e nel 2014 ancora, aveva esordito da scrittore con un giallo, “Il prescelto”, scritto a quattro mani con Andrea Gamanossi. Anche il sindaco di Pisa Marco Filippeschi ha voluto ricordare il comico: “Niki era sempre pronto a spendersi per il prossimo. La sua vita è stata stroncata nel pieno dell’attività. Ricorderemo il suo sorriso ed i suoi personaggi, caricature pungenti e argute di gente comune. Alla sua famiglia, a titolo personale e della città tutta, va il mio pensiero e un abbraccio affettuoso. Con gli artisti pisani suoi colleghi e amici troveremo il modo di ricordarlo come lui avrebbe voluto”.

Loading...

Rispondi o Commenta