Nokia 6 è ufficiale, ecco il primo dispositivo con Android 7 (Video)

0

Ritorna sul mercato Nokia, questa volta la casa finlandese punta tutto su Android. Propio in Cina è uscito un nuovo smartphone che porta su di sè il duro compito di riportare l’azienda ai vertici del mercato mondiale. Nokia 6, questo è il nome dello smartphone che deve competere con i giganti della telefonia.

 Proprio la scatola si presenta con le due mani che si stringono e lo storico logo ben visibile; Nokia 6 si presenta come un dispositivo di fascia media, in grado di offrire alcune caratteristiche interessanti come il corpo unibody in alluminio e il vetro frontale 2.5D, il quale garantisce un tocco di classe, ed eleganza.

Questo è quanto ha affermato il CEO di HMD Global, Arto Nummela: “The Nokia 6 is a result of listening to our consumers who desire a beautifully crafted handset with exceptional durability, entertainment and display features“.

Il Nokia 6 quindi sarà il primo telefono a segnare il ritorno della nota azienda all’interno del mercato degli smartphone. Il risultato finale è decisamente promettente.

Lo smartphone avrà uno schermo da 5.2- o 5.3 pollici con risoluzione HD (720p). Verrà inoltre potenziato da un Qualcomm Snapdragon 425, un quad-core a 1,4 GHz che individua immediatamente, assieme alla GPU Adreno 308, il segmento di pertinenza delo smartphone. Come processore si è deciso di optare per uno Snapdragon 430 Octa-core supportati da 4GB di memoria RAM e 64GB di memoria interna espandibile a 128 GB tramite microSD. Il comparto fotografico è delegato a un sensore posteriore da 16 Megapixel con un obiettivo ad apertura f/2.0, PDAF e flash a doppio LED-tone ad una fotocamera frontale da 8 Megapixel con obiettivo grandangolare 84˚ con un’apertura f/2.0. A bordo, lato software, dovremmo trovare invece un sistema operativo presente di serie con Android 7.0 Nougat.

Questo ritorno poi va letto correttamente. Il marchio Nokia infatti non c’entra nulla con l’azienda finlandese che ben conosciamo. Dopo l’accordo di licenza con Microsoft del 2011 per l’uso di Windows Phone e la successiva acquisizione del 2013 per 7,2 miliardi di dollari, i diritti di sfruttamento del marchio Nokia per smartphone e tablet sono stati ceduti nel maggio scorso al famoso – e famigerato – produttore di componenti Foxconn per 350 milioni di dollari. A loro volta i taiwanesi hanno girato il marchio a Hmd Global, una loro sussidiaria con sede in Finlandia con a capo un ex Microsoft. E così, oggi, Hmd può fregiarsi del titolo di «House of Nokia», la casa dei Nokia, come recita lo slogan presente sul suo sito. I taiwanesi-finlandesi quindi hanno acquisito il diritto decennale di riportare in luce un marchio destinato a morte certa dopo gli insuccessi registrati con Windows Phone e sembrano volerlo fare al meglio. La Hmd afferma di aver investito oltre 500 milioni di dollari per lo sviluppo di smartphone e tablet mentre le royalties sulle vendite andranno alla Nokia storica che, al momento, si dedica soprattutto alle Reti, uno dei settori di punta della vecchia azienda.

Loading...

Rispondi o Commenta