Chiara si sveglia dopo 11 mesi di coma

Dopo le percosse dello scorso febbraio e ben 11 mesi di coma, Chiara Insidioso Monda – 20 anni – ha dovuto affrontare ben tre operazioni chirurgiche, al punto che il padre – disperato per le condizioni della figlia – era giunto a sperare che la giovane non sopravvivesse, perchè non voleva per lei una vita di sofferenze.

Poco dopo il ricovero, l’intervento d’urgenza per riassorbire l’ematoma che esercitava una forte pressione intracranica e, dopo l’emergenza, altre due operazioni: una al cervello e l’altra per la ricostruzione della scatola cranica. Subito dopo, la terapia intensiva.

Ma finalmente la giovane sarà trasferita al centro di neuroriabilitazione Santa Lucia, dopo che risvegliatasi dal coma potrà portare a compimento il percorso di guarigione. Causa delle lesioni le percosse subite dall’ex fidanzato, un trentacinquenne con precedenti per droga, che l’aveva accusata di avere un amante. Percosse che hanno portato alla frattura della mandibola, di un’orbita e lo spappolamento della milza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.