Le famiglie italiane meno ricche dell’1,2%

A dicembre 2013 la ricchezza delle famiglie era di 8.728 miliardi di euro, ovvero 144.000 euro a persona. Lo rende noto Bankitalia, affermando che ai prezzi correnti il valore della ricchezza netta è diminuito dell’1,4%, anche a causa del crollo del valore degli immobili. Inoltre, nei primi sei mesi del 2014 si è verificata una ulteriore diminuzione dell’1,2% sulla fine del 2013.

Il bollettino statistico di Bankitalia precisa che la ricchezza complessiva ha subito un calo di 123 miliardi di euro tra fine 2012 e fine 2013, con le attività reali che rappresentavano solo il 60% del loro, quelle finanziarie il 40% e le passività finanziarie il 9,2%. La diminuzione delle attività reali, causata dal calo dei prezzi medi delle case, è stata solo minimamente compensata da un incremento delle attività finanziarie, pari al 2,1%, e da una riduzione delle passività.In termini reali (utilizzando il deflatore dei consumi) la ricchezza netta si è ridotta dell’1,7 per cento rispetto al 2012, ovvero circa 150 miliardi di euro in termini reali. Dalla fine del 2007 la flessione a prezzi costanti è stata complessivamente pari all’8%.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.