Olive sotto scorta a causa dei furti

Le quotazioni dell’olio sono in forte crescita, a causa dello scarso raccolto, e iniziano i furti nelle campagne, dove i ladri rubano olive e fusti di olio: lo afferma la Coldiretti che lancia un allarme esteso a tutto il territorio, con squadre che in un’ora possono raccogliere fino a un quintale di olive o far sparire intere cisterne d’olio, con carichi da oltre 200.000 euro.

Decine gli arresti effettuati negli ultimi giorni, ma i tentati furti proseguono: i contadini si organizzano con delle ronde, mentre altri si affidano alle scorte della polizia. E la Coldiretti afferma: “Olive come diamanti, scortate contro i furti“. E ad essere prevalentemente colpite sono le campagne pugliesi: a Foggia, dei bulgari ripulivano gli uliveti di Cerignola; poco distante da questi erano due squadre di rumeni che svuotavano alberi di olive. Stesso discorso nel Trapanese, nelle Marche, nel Maceratese, e Coldiretti ha chiesto alle Prefetture di intensificare il pattugliamento delle strade più sensibili e una maggior presenza nelle campagne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.