SPID, il pin unico della pubblica amministrazione

In partenza il conto alla rovescia per il lancio dello SPID, il pin unico per accedere alla propria identità digitale, i cui tempi di lancio sono stati sanciti da un decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, affermando che entro 60 giorni dalla pubblicazione del decreto, ovvero ai primi di febbraio, saranno definite le procedure per il rilascio del codice.

Lo SPID è uno strumento portante dell’agenda per la semplificazione, secondo il ministro della Pubblica Amministrazione, Marianna Madia, la quale ha espresso che “il risultato atteso è di avere tre milioni di utenti con l’identità digitale entro settembre 2015 e dieci per dicembre 2017“, durante una audizione in Commissione Semplificazione.

Si tratta di un’unica chiave per accedere ai diversi servizi web messi a disposizione dalla pubblica amministrazione. Il termine dovrà essere rispettato dall’Agenzia per l’Italia digitale, che dovrà sentire nel frattempo il Garante per la protezione dei dati personali in modo da definire “le regole tecniche e le modalità attuative per la realizzazione dello Spid“, disciplinando così le modalità di accreditamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.