A Catanzaro uccisa donna di 90 anni, assassino confessa rapina e strangolamento

0

Antonia Rotella, questo il nome di una donna di 90 anni che a Catanzaro, in un’abitazione che si trova nel centro storico, è stata uccisa dopo una rapina e dopo che su di lei sono stati rilevati segni di violenza.

In accordo con quanto riportato dal Quotidiano  ‘Il Messaggero’, riguardo all’uccisione della donna è scattato il fermo di un uomo di 46 anni sospettato dell’omicidio. Ed in effetti trattasi dell’assassino, un 46enne con dei precedenti specifici, che ha poi confessato.

I Carabinieri, che stanno ancora indagando sull’omicidio, cercheranno ora di fare piena luce sull’accaduto confrontando quanto confessato dall’uomo con i rilievi sulla scena del delitto. La donna, che viveva da sola, che non si era mai sposata, e che non aveva figli, è stata trovata legata nella camera da letto.

La violenza dell’uomo sulla donna si è probabilmente scatenata al fine di farsi rivelare dove fossero nascosti i soldi ed i preziosi. Non a caso, nella casa del reo confesso, in un comodino, sono stati trovati nascosti dei soldi ottenuti vendendo i gioielli dell’anziana presso un negozio compro oro. L’assassino, nel confessare, avrebbe inoltre rivelato d’aver compiuto, sempre ai danni di un’altra donna anziana, un’altra rapina appena due settimane fa.

La 90enne uccisa viveva nel Comune di Catanzaro in via Turco con una parente che, dopo aver telefonato alla povera donna, e dopo che nessuno rispondeva all’altro capo, si è subito recata presso l’abitazione trovando purtroppo il corpo senza vita di Antonia Rotella. Dopodiché sono subito intervenuti i Carabinieri del Ris.

Rispondi o Commenta