“A Crotone si muore di tumore”, la denuncia via social di Davide Mellace

Una storia che ha commossa l’Italia intera, quella che stiamo per raccontarvi e che ha come protagonista un giovane ragazzo di Davide Mellace, di Crotone il quale ha denunciato tramite i vari social network,ovvero Twitter e Facebook l’aumento di tumori nella propria città. Il giovane, ha deciso di pubblicare su Twitter e Facebook una lettera, o meglio una testimonianza chiedendo infine aiuto al Ministro della Salute Beatrice Lorenzin.

Il giovane, tramite la pagina “Crotone ci mette la faccia” ha deciso di lanciare una campagna di sensibilizzazione, promuovendo una campagna per far luce, sulla situazione drastica che esiste a Crotone e che causa delle scorie tossiche e dei numerosi casi di tumore tra donne, uomini e bambini.“Mio padre si ammalò all’età di 24 anni di una grave forma tumorale: Linfoma di Hodgkin zona ascellare. Fu sottoposto a intervento chirurgico per la rimozione della neoplasia, a cicli devastanti di chemioterapia e infine a cicli di radioterapia. A distanza di molti anni si ammala anche mia cugina, sempre di Linfoma di Hodgkin, all’età di 23 anni. Nel 2013 tocca a mia madre: carcinoma al seno. Anche lei si sottopone alle stesse terapie: intervento, chemio, radio, ma ad oggi è comunque un soggetto a rischio. Al di là della mia famiglia, ho perso una grande amica, in un mese, per un mesotelioma pleurico. Un’altra mia cara amica è in cura proprio adesso: le è stata diagnosticata la leucemia”, spiega Davide nella sua lettera, che come anticipato, ha già fatto il giro dell’Italia.

“I morti a causa tumorale sono in numero superiore rispetto alla media nazionale di un 20-30%, soprattutto per il tumore al polmone, all’utero, alla mammella, al pancreas. E la mortalità infantile ha avuto un incremento del 400% di decessi per leucemia e linfomi”, aggiunge il giovane.

One comment

  1. Mirella Piras

    Quando si parla di tumori sono sempre in prima linea perché ho visto tante persone che amavo soffrire atrocemente e morire nonostante tutte le cure mediche e le operazioni subito. Ho provato sempre più spesso un senso di impotenza . E ‘ morta mia madre tra le mie braccia ridotta ad uno scheletro,la mia più cara amica,il figlio ventenne di amici carissimi,ho già perso 3 cugini giovani che erano fratelli per me . Possibile che non si possa fare nulla per arrestare questa strage??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.