Abbonamento Trenitalia Alta Velocità, proroga zero sanzioni per prenotazione posto

0

E’ arrivata un’altra proroga, per chi è abbonato a Trenitalia sulla linea ferroviaria ad Alta Velocità, per quel che riguarda l’applicazione delle sanzioni pecuniarie in caso di mancata prenotazione obbligatoria del posto prima di salire a bordo.

Per chi non prenota il posto la proroga a zero sanzioni è stata ora fissata al 30 settembre del 2015 con Trenitalia che ha spiegato lo slittamento con il fatto che l’obiettivo è quello di avere ancora più tempo per sperimentare nuove iniziative, legate all’acquisto dei biglietti e degli abbonamenti, ed alla prenotazione del posto dopo che questa è diventata obbligatoria a partire dalla data dell’1 luglio del 2015, al netto della proroga, venendo così incontro ai passeggeri del trasporto pendolare che sono pendolari abbonati alla rete AV.

Al fine di garantire l’accesso a tutti i treni che circolano sulla rete ad Alta Velocità la società del Gruppo Ferrovie dello Stato ha ricordato che ha inviato, all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Antitrust) ed all’Autorità di Regolazione dei Trasporti, una lettera con la quale Trenitalia chiede l’attivazione, per la propria offerta e per quella di Italo, di una sorta di ‘abbonamento unico’.

Questo secondo la società Trenitalia permetterebbe ai passeggeri abbonati all’AV di salire indifferentemente sui treni Italo e sui Treni Frecciarossa con vantaggi tangibili per i viaggiatori rappresentati dal fatto che, sulle linee ad Alta Velocità che collegano Torino a Salerno passando per Milano, Bologna, Firenze, Roma e per Napoli, ‘gli orari delle due imprese si integrerebbero perfettamente su tutto il circuito‘.

Rispondi o Commenta