Aereo precipitato a Brighton dopo ‘giro della morte’, almeno sette le vittime

Ancora una tragedia nei cieli legata agli Air Show, ovverosia alle manifestazioni aeronautiche con esibizioni acrobatiche in volo. Dopo i paracadutisti ed i membri dell’equipaggio che sono morti nei giorni scorsi durante un’esercitazione nei pressi di Bratislava, stavolta un’altra tragedia si è purtroppo consumata nel Regno Unito, vicino a Brighton.

Sono infatti almeno sette le vittime durante lo Shoreham show quando il pilota di un aereo, mentre stava per compiere il cosiddetto ‘giro della morte’, ha perso il controllo del velivolo. Il pilota è stato estratto miracolosamente vivo dall’Hawker Hunter in fiamme che però si è schiantato sull’autostrada A27 causando come sopra accennato la morte di almeno sette persone.

Questo perché purtroppo la A27 è un’autostrada che è molto trafficata, con la conseguenza che a seguito dello schianto dell’Hawker Hunter molte auto sono state fatalmente colpite per quello che è stato in Gran Bretagna il peggior disastro aereo degli ultimi 20 anni. Bisogna infatti risalire al maggio del 1995 quando si schiantò un aeromobile che era decollato dall’aeroporto di Leeds-Bradford causando la morte di dodici persone, di cui otto passeggeri e quattro membri dell’equipaggio.

Come sopra accennato, la tragedia dell’aereo precipitato a Brighton si è verificata pochi giorni dopo quella in Slovacchia, nei pressi di Bratislava, quando nelle vicinanze del villaggio di Cerveny Kamen, sempre a seguito delle prove in volo per un’esibizione acrobatica, due aerei si sono scontrati causando la morte di sette persone, tre paracadutisti e quattro membri dell’equipaggio, mentre in 33 sono riusciti a salvarsi lanciandosi prima che avvenisse la collisione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.