Al Qaeda reclama l’attentato a Charlie Hebdo

Al Qaeda nella penisola arabica ha rivendicato la responsabilità per l’attentato omicidio di Mercoledì della scorsa settimana, nel quale 12 persone nella sede del giornale satirico Charlie Hebdo hanno perso la vita. L’attacco è stato frutto di anni di lavoro, ha sostenuto l’AQAP, Al Qaeda Arabic Peninsula.

In un video, il gruppo ha detto che l’attacco è stato architettato interamente da Anwar al-Awlaki. Lo studioso e religioso musulmano nato negli Stati Uniti era portavoce AQAP prima della morte, avvenuta nel 2011. Il gruppo non ha invece sostenuto la propria responsabilità per l’assedio mortale in un negozio di alimentari kosher accaduto venerdì a Parigi, ma lo ha elogiato.

Le autorità degli Stati Uniti dicono che “il video dell’AQAP che rivendica la strage della scorsa settimana contro Charlie Hebdo è autentico“. Ma non sono sicuri che l’assalto sia stato effettivamente realizzato da membri dell’AQAP. All’inizio della giornata, il portavoce del Consiglio di Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti Alistair Baskey ha detto che “se il video è autentico, è solo l’ultimo esempio della brutalità sfrenata che è il biglietto da visita di al Qaeda, che colpisce gli innocenti di tutte le fedi“.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.