Al via il viagra rosa per le donne, ma attenzione a non sottovalutare gli effetti collaterali

Nei giorni scorsi avevamo annunciato il via alla produzione e commercializzazione della pillola rosa, ovvero del viagra rosa, ma all’indomani del via libera arrivato da parte della Fda, la canadese Valeant Pharmaceuticals e l’americana Sprout, azienda produttrice della nuova pillola, hanno comunicato un accordo per l’acquisizione di Sprout da parte di Valeant per circa 1 miliardo di dollari, più pagamenti aggiuntivi in base ai profitti ed al raggiungimento di obiettivi definiti.

Il medicinale Addyi di Sprout Pharmaceuticals promette di aumentare il desiderio sessuale nelle donne, ma in realtà non è proprio oro tutto quello che luccica, come ha spiegato Jen Christensen, editor per CNN-Health che ha voluto fare un pò di chiarezza prima che la pillola arrivi sui banchi delle farmacie. Innanzitutto, bisogna dire che il viagra rosa non funziona proprio quello maschile, in quanto gli uomini lo prendono per eliminare un problema fisico e lo prendono prima di fare sesso, mentre il viagra rosa non risolve alcun disturbo fisico delle donne, ma influisce sulle sostanze chimiche presenti nel cervello e migliora il desiderio.

Inoltre, il viagra rosa, non funziona come una droga, ma ricordiamo che può indurre sonnolenza ma sicuramente non incapacità di intendere e di volere come il GHB. Non bisogna sottovalutare gli effetti collaterali del farmaco, come bassa pressione sanguigna e svenimenti, soprattutto per le donne che sono solite bere alcolici in concomitanza con l’assunzione. “Non farà sentire un desiderio sessuale fuori misura”,ha dichiarato la dottoressa Anita Clayton, che lavora come consulente per la Sprout Pharmaceuticals,la casa farmaceutica che ha prodotto Addyi, ovvero il viagra rosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.