Allahu Akbar, è il titolo della canzone divenuta virale dopo le stragi di Parigi

In seguito agli attentati di Parigi, cresce la tensione per nuovi attentati,anche in altri paesi europei. Oltre alla tensione, si intensificano giorno dopo giorno anche i controlli e questi hanno ottenuto almeno al momento l’effetto sperato, ovvero l’individuazione e la conseguente espulsione di alcuni soggetti ritenuti sospetti. Ma c’è un altro elemento che proprio in questi giorni ha catturato l’attenzione degli esperti e adesso anche dell’opinione pubblica.Stiamo parlando della diffusione di una canzone sul web dal titolo “Allahu Akbar”, che letteralmente significa Allah è grande.

Il brano sta scalando le classifiche Spotify di molti paesi, tra cui Regno Unito, Germania, Olanda e Turchia.In realtà il brano risale a ben sette mefi fa, ma forse sono state proprio le stragi di Parigi a renderlo così noti. Si tratta di un brano pseudo-dance rap composto da un musicista ad oggi sconosciuto, un certo Dj Inappropriate, che da quanto emerso ama esibirsi con il viso coperto da una maschera.

Il brano ha davvero lasciato a bocca aperta l’opinione pubblica, anche perchè la frase gridata dagli attentatori di Parigi è proprio quella cantata “Allahu Akbar“.Il brano è stato molto ascoltato anche ad Oslo, Stoccolma e Londra.

Il pezzo ha ottenuto un grande successo anche su youtube, dove il video ha raggiunto un milione e settecento visualizzazioni, un numero non indifferente e che di sicuro non è passato inosservato.L’aspetto inquietante è dunque che nelle ultime due settimane, il brano sta riscuotendo molto successo,proprio in seguito agli attentati di Parigi. Gli esperti si chiedono, perchè così tanto successo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.