Allerta terrorismo in Belgio,altro blitz della polizia:chiuso un tratto dell’autostrada E42

Continua a crescere la tensione in Belgio dove anche nella giornata di ieri, le forze dell’ordine hanno portato avanti delle operazioni anti-terrorismo. Il Belgio da la caccia ai terroristi di Parigi che purtroppo sono ancora in fuga; nello specifico ieri le forze dell’ordine hanno portato avanti delle operazioni di polizia tra Charleroi e Namur, dove sono state effettuate perquisizioni. A Bruxelles a causa di un falso allarme antrace è stata evacuata la Grande Moschea dopo il ritrovamento di diverse buste contenenti una polvere sospetta. Immediato l’intervento della polizia scientifica che ha esaminato la polvere bianca annunciando che si trattava semplicemente di farina.

Sempre nella giornata di ieri è stato scoperto e sequestrato dalla Guardia di Finanza e dalle Dogane al Porto di Trieste un carico di circa 800 fucili a pompa, provenienti dalla Turchia e diretti in Germania, Olanda e Belgio.

Il carico conteneva 781 fucili a pompa modello “Winchester SXP” da 12-51 cm, 66 fucili a pompa “Winchester SXP” da 12-41 cm e 15 calci per fucile.Come riferito dalla Procura le operazioni di polizia non hanno portato a nessun risultato, visto che nessuna persona è stata fermata.

Chiuso un tratto dell’autostrada E42 vicino ad Auvelais, parte dell’arteria europea che collega Dunkerque. In seguito alle operazioni di polizia effettuate nella giornata di ieri, l’organo di coordinamento ed analisi della minaccia, ha abbassato il livello di allerta per la regione di Bruxelles capitale da 4 a 3. E’ ancora caccia a 10 terroristi in Belgio, armati con armi pesanti, forse anche esplosivi, come annunciato dal Ministro degli Esteri belga, Didier Reynders.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.