Anticipazioni Il Segreto: Finalmente Don Celso viene smascherato e finisce in manette

0

Non c’è pace a Puente Viejo. Anche se, almeno ogni tanto, c’è giustizia. Nelle prossime puntate resa dei conti per uno dei “cattivi” della telenovela spagnola di Canale 5: Don Celso. L’ambiguo sacerdote de II segreto ha finto per parecchio tempo di essere il mentore di Martin, ma è stato smascherato proprio da quest’ultimo. In chiesa, davanti ai fedeli, il giovane ha svelato una serie di malefatte del prete: plagio, sfruttamento, menzogne e ricatti ai danni di tanti suoi fedeli.

Con lo stesso Martin, Don Celso si è comportato in modo indegno, costringendolo quando era un ragazzino a diventare sacerdote: un modo per controllare la sua vita e il suo futuro. Insomma, Don Celso non è certo un buon pastore di anime e un esempio per la comunità. E, per questo motivo, è tra i personaggi più ambigui e odiati della soap iberica. Qualche tempo fa si era allontanato dal paese, ma Nuovo è in grado di anticiparvi che presto tornerà e che un altro terribile segreto sta per essere svelato. E sarà ancora una volta Martin che vorrà andare fino in fondo per scoprire la verità.

Avverrà tutto per caso a Puente Viejo. In paese arriverà una donna, Eudosia, la quale dice a Martin che, per colpa di Don Celso, ha perso i suoi figli: i ragazzi, infatti, le sono stati portati via e vivono in un convento dove il prelato cerca di educarli alla vita sacerdotale.

Insospettito per la notevole somiglianza di questa storia con la sua vicenda personale, il giovane si recherà in quel convento e scoprirà che, approfittando della sua autorità ecclesiastica, Don Celso maltratta e plagia queste anime innocenti. Martin deciderà allora di aiutare i ragazzi, ma per farlo dovrà coinvolgere la guardia civile, che in un primo momento rifiuterà di dar credito a queste terribili accuse. L’intromissione di Martin porterà tuttavia a una serie di conseguenze: Don Celso perderà il controllo, arriverà a schiaffeggiare il giovane durante un faccia a faccia e tenterà persino di ucciderlo.

A quel punto; le forze dell’ordine interverranno per arrestare il sacerdote e il personaggio lascerà definitivamente il cast.

«Non so perché mi scelgano sempre per fare il cattivo: si vede che funziono così!», Eleazar Ortiz, l’attore che presta il volto al malvagio uomo di Chiesa de II segreto. «Personaggi del genere non sono facili da interpretare, anche se sono stimolanti. Don Celso è il ruolo più importante che ho avuto finora: le persone che mi hanno fermato più volte nella mia vita sono state quelle che mi chiedevano perché facessi tante cattiverie nella soap!», prosegue.

Originario di San-tander, l’interprete iberico ha alle spalle una lunga gavetta tra cinema e teatro: «Mi sono formato come attore a Siviglia, poi per me sono arrivati i ruoli importanti in classici come La dodicesima notte e Lisistrata. Quando sono stato scelto per II segreto mi avevano detto che stavano cercando “un cattivo con la faccia del male”», ricorda lui. Nella realtà, però, Ortiz è ben diverso dal personaggio: «Il suo unico interesse è quello di sfruttare gli altri, è un uomo quasi patologico. Si prefigge i suoi obiettivi ed è disposto a far male a chiunque pur di raggiungerli. Io, invece, mi concentro sulle piccole cose, vivo l’attimo e credo che ogni giorno sia un regalo. Sono un uomo molto tranquillo di carattere», continua. E poi, aggiunge: «Dopo una dura giornata di lavoro sogno solo il letto. La mia casa è un nido, un rifugio per pochi intimi. Ma sul set sono uno e-sigente: mi preparo a lungo, studio e sono molto critico verso me stesso», spiega.

Rispondi o Commenta