Apocalisse nucleare esorcizzata con Fallout 4, ecco cosa succederebbe se l’atomica esplodesse

Cosa succederebbe se l’atomica esplodesse? Ebbene, in un mondo che nessuno vorrebbe mai si presentasse, l’apocalisse nucleare può essere esorcizzata niente poco di meno che con un videogioco. Trattasi della nuova saga di ‘Fallout’, il videogame post-apocalittico uscito lo scorso 10 novembre del 2015. ‘Fallout 4‘, sviluppato da Bethesda, è disponibile per le console PlayStation 4 e Xbox One, ma c’è anche la versione per Personal Computer.

Rispetto a tanti altri videogiochi basati sullo stesso tema, quello dello scenario post-atomico, la saga di ‘Fallout’ è quella che sinora ha riscosso il maggior successo. Non a caso ‘Fallout 4′ è uscito in tutto il mondo in ben 12 milioni di copie a fronte delle edizioni speciali del videogioco, come sempre a tiratura limitata, che sono andate letteralmente a ruba. Oltre cinque sono stati i mesi di attesa visto che la Bethesda il 3 giugno scorso sul proprio sito fece partire per l’uscita di Fallout 4 un conto alla rovescia.

Quello che ha reso ‘Fallout’ una saga ludica di successo è stata la scelta degli sviluppatori di concentrarsi soprattutto sulle ambientazioni e sull’atmosfera di un videogioco che, con l’uscita di ‘Fallout 4’, rispetto ai precedenti presenta interessanti aggiunte ed importanti migliorie.

La Bethesda Softworks dal 10 novembre scorso ha cosi accontentato i tanti appassionati della saga che hanno atteso parecchi anni prima dell’uscita di un nuovo capitolo. Questo perché la pubblicazione di ‘Fallout 3’ risale al 30 ottobre del 2008, peraltro ben quattro anni dopo che la stessa Bethesda Softworks acquisì i diritti del videogioco dalla Black Isle Studios che pubblicò per conto di Interplay Fallout e Fallout 2, rispettivamente, nel 1997 e nel 1998.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.