Apple, è boom in Cina con i nuovi iPhone: melafonino al top delle vendite

L’iPhone 6s ed il 6s Plus, gli ultimi smartphone lanciati dalla Apple sul mercato, stanno facendo registrare un boom di vendite in Cina al punto da riuscire a scalzare dal vertice della classifica Huawei, così come Xiaomi è scivolato al terzo posto. In accordo con quanto reso noto da Counterpoint Research in base all’ultimo report realizzato, solo nell’ultimo mese la società di Cupertino ha venduto 7 milioni di iPhone con un incremento delle vendite pari al 19% mentre colossi come Samsung, proprio a seguito dell’arrivo sul mercato dei nuovi melafonini, hanno riportato un calo delle vendite.

Vendite record in Cina quindi per Apple nello scorso mese di settembre, e lo stesso dicasi per gli Stati Uniti al top per vendite di iPhone 6s e 6s Plus. Un successo che ha portato la società quotata in Borsa a Wall Street a chiudere l’ultimo trimestre fiscale con 51,5 miliardi di euro di ricavi che hanno superato le attese degli analisti. A spingere in alto il giro d’affari della società americana nell’ultimo trimestre fiscale sono state proprio le vendite in Cina.

A conti fatti, viste le vendite record ottenute, si è rivelata vincente la scelta da parte di Apple di far uscire subito sul mercato l’iPhone 6s ed il 6s Plus in Cina ed in contemporanea con gli Stati Uniti. In particolare, i due smartphone sono stati lanciati in Cina e negli Stati Uniti il 25 settembre del 2015 e, nello stesso giorno, pure in Canada, Nuova Zelanda, Australia, Giappone, Singapore, Francia, Regno Unito, Germania, Puerto Rico ed Hong Kong.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.