Apple Pay allarga gli orizzonti e sbarca in Cina, entro il mese di febbraio 2016

Entro il mese di febbraio 2016, il servizio Apple Pay potrebbe ufficialmente sbarcare in Cina. Per chi non lo sapesse, il nuovo sistema di pagamenti mobile di Apple è stato lanciato lo scorso mese di luglio nel Regno Unito, debuttando ufficialmente in Europa; adesso la società ha deciso di allargare i propri orizzonti, portando il nuovo sistema di pagamenti mobile anche in Cina.Il debutto, è previsto per il mese di febbraio 2016.Stando a quanto emerso, il colosso di Cupertino avrebbe già preso accordi con le maggiori banche del Paese, permettendo così agli utenti di utilizzare il servizio con i loro conti bancari.

Tuttavia, la situazione non è così semplice, visto che la società deve ancora affrontare diversi ostacoli legali, in quanto ci sarebbero numerose agenzie governative che supervisionano i rapporti tra servizi bancari ed e-commerce.

Dal momento in cui Apple Pay farà ufficialmente il suo debutto in Cina, gli utenti cinesi delle banche oggetto dell’accordo potranno collegare i loro conti correnti ed integrare il sistema di pagamento digitale.Non si ha ancora una data certa per il debutto del servizio di pagamento mobile, ma stando ad alcune indiscrezioni, questo dovrebbe arrivare il prossimo 8 febbraio.

Ricordiamo che Apple Pay comprende ben due servizi; il primo altro non è che uno strumento di pagamento in-app che permette ai clienti di effettuare acquisti senza inserire i dati della carta di credito, e dunque gli utenti potranno pagare toccando il sensore TouchID di un iPhone 6, iPad Air 2 o iPad Air mini 3. Il secondo servizio invece permette agli utenti di acquistare prodotti nei negozi con il loro iPhone 6 con NFC.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.