Arriva la lampadina più piccola del mondo, realizzata con il grafene

E’stata inventata la lampadina più piccola del mondo grande più o meno quanto un atomo ed è stata messa a punto dai ricercatori della Columbia University di New York coordinati da Young Duck Kim.

Tale scoperta è stata pubblicata sulla rivista Nature Nanotechology; al momento non si hanno molte informazioni su tale lampadina ma ciò che è certo è che alla base hanno il grafene, ovvero un materiale costituito da uno strato monoatomico di atomi di carbonio avente cioè uno spessore equivalenti alle dimensioni di uno solo atomo che ha la resistenza meccanica del diamante e la flessibilità della plastica.

Francesco Bonaccorso dell’Istituto Italiano di Tecnologie ha dichiarato al Messaggero:”E’ un risultato importante, le applicazioni non sono vicine perchè rientra ancora nella ricerca di base ma sicuramente può aprire la strada alle tecnologie ottiche del futuro. In questi futuri circuiti ottici, basati su tante nano lampadine di grafene, la luce farù quello che nei circuiti integrati a semiconduttore fa la corrente elettrica, cioè trasferire informazioni e lo farà in modo più efficace e veloce perchè l’emissione è molto intensa”.

La forma utilizzata dagli esperti, dunque è quella di un atomo; per quanto riguarda invece la loro composizione, i ricercatori hanno utilizzato il grafene e nello specifico strisce di grafene le quali sono state attaccate a elettrodi metallici a cui si applica la corrente elettrica che praticamente li fa riscaldare facendo raggiungere una temperatura che si aggira sui 2.500 gradi, temperatura che permette a queste strisce di brillare e rendere la luce visibile all’occhio umano. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.