Assegnate le bandiere blu alle regioni italiane: spiccano il Veneto, Lazio e Sardegna

0

Consegnate nella giornata di ieri le Bandiere blu 2015 ovvero il riconoscimento internazionale assegnato dalla Foundation for environmental education. Per poter ottenere l’assoluta validità delle acque di balneazione bisogna che sia presente un’efficiente depurazione, è importante che venga effettuata la raccolta differenziata, che siano presenti aree pedonali, piste ciclabili e spazi verdi fino alla dotazione di tutti i servizi sulle spiagge. Sono state sette le bandiere blu nella provincia di Latina e 8 nel Lazio;importante riconoscimento quello delle bandiere blu che annualmente viene assegnato in base a diversi criteri.

Quest’anno, alla regione Lazio è andata l’ottava bandiera blu, ovvero ad Anzio in provincia di Roma.Sostanzialmente, in base alle informazioni raccolte, Le spiagge che hanno ottenuto anche nel 2015 il riconoscimento assegnato dalla Fee (Foundation for environmental education) sono Cattolica, Misano Adriatico e Bellaria Igea Marina (Rimini), i lidi comacchiesi in provincia di Ferrara; Gatteo Mare, San Mauro Mare e Cesenatico (Forlì-Cesena); i Lidi Ravennati e Cervia (Ravenna). Otto bandiere blu per il mare della Sardegna, due in più rispetto al 2014, e così quest’anno nella 29esima edizione del premio si aggiungono ai sei comuni che già avevano conquistato il vessillo lo scorso anno anche La Maddalena, Oristano, Palau, Quartu Sant’Elena, Santa Teresa di Gallura e Tortolì.“Mi congratulo con le amministrazioni locali “Bandiera blu. Si tratta di centri che hanno fatto importanti scelte di sostenibilità ambientale e che si sono impegnati nel mantenimento degli elevati standard richiesti dai disciplinari della FEE. Certamente un successo per tutta la Sardegna anche perché il numero dei Comuni premiati è passato progressivamente da due nel 2010 sino a otto nel 2015: possiamo ulteriormente migliorare del resto l’Isola è tutta una bandiera blu, quanto a qualità delle acque marine e valore complessivo dei siti balneari, non teme confronti»,ha detto l’assessore del Turismo, Artigianato e Commercio, Francesco Morandi. 

Rispondi o Commenta