Assessore leghista rimossa dall’incarico per aver ospitato 15 profughi

0

Un assessore leghista, ovvero Daniela Faggion è stata cacciata e sospesa dal suo incarico per aver affittato la sua abitazione a 15 profughi africani. La notizia, che sa dell’incredibile non è di certo una bufala ma la pura e semplice realtà.

La storia è avvenuta a Padova e come anticipato ha come protagonista l‘Assessore Daniela Faggion la quale è stata sospesa dal Sindaco leghista di Selvazzano, vicino Padova soltanto per aver affittato alcuni appartamenti di sua proprietà a Padova alla cooperativa Populus che ospitava 15 profughi africani.

Il sindaco ha motivato la decisione anche per il presunto mancato rinnovo della tessera di sostenitrice della Lega, ma le ragioni della sua sospensione sembrano essere ben altre, ovvero la decisione di aver dato rifugio a profughi. “Sono stata allontanata dalla Lega Nord perché ho deciso di aiutare alcuni migranti“, sono state queste le dichiarazioni dell’ex assessore leghista Daniela Faggion che in questo modo lancia una pesante accusa a quello che ormai è il suo ex partito. «Gli ho detto che sono contenta della mia scelta e che la rifarei mille volte. Non ho neanche potuto partecipare alla giunta perché il sindaco mi ha consigliato di andarmene visto che non ero più ben vista dai membri della giunta», sarebbero state queste le parole dell’ex assessore dopo aver ascoltato il sindaco.

“I miei appartamenti del condominio di via delle Cave erano in affitto da tempo e un’agenzia mi ha proposto di darli alla cooperativa Populus, alla quale, proprio perché parliamo di un fine solidale, ho affittato a prezzi quasi stracciati. Devo essere sincera, sono contentissima di quello che ho fatto anche perché questi ragazzi africani si stanno comportando in modo davvero impeccabile”, ha aggiunto la Faggion. 

Rispondi o Commenta