Attraversa il Pacifico a remi: dagli Usa all’Australia in 209 giorni, impresa eccezionale e temeraria

Dalla California fino all’Australia, a remi, per 209 giorni. E’ l’impresa eccezionale e temeraria che è stata portata a termine da un cittadino britannico. Ha 53 anni, si chiama John Beeden, ed ha attraversato il Pacifico percorrendo la bellezza di 7.400 miglia nautiche ed arrivando a remare fino a ben 15 ore al giorno come da lui stesso dichiarato al termine della traversata.

John Beeden è stato il primo al mondo a compiere un’impresa simile, e per farlo non ha utilizzato un natante qualsiasi, ma una barca dotata non solo delle tecnologie più avanzate, ma anche di un’apparecchiatura elettronica alimentata con i pannelli solari.

John Beeden è partito lo scorso 1 giugno da San Francisco, in California, per poi arrivare nella giornata di ieri a Cairns, città della costa nord-orientale dell’Australia che si trova nello Stato del Queensland. Arrivato al molo è stato stretto dall’abbraccio delle sue due figlie adolescenti e della moglie Cheryl.

John Beeden è così riuscito dove nel 2008 fallì, nel tentare la stessa traversata, l’italiano Alex Bellini che quella volta partì dal Perù. Dopo aver remato per ben 10 mesi, a sole 65 miglia nautiche dall’impresa, con il porto australiano di Newcastle quale punto di arrivo, distante solo 120 chilometri circa, Alex Bellini fu costretto a chiedere l’intervento dei soccorsi.

Oltre 7.400 sono state le miglia nautiche che sono state percorse da John Beeden per iniziare e concludere la traversata dell’Oceano Pacifico arrivando in Australia visibilmente emozionato ma anche molto dimagrito sostenendo che nell’arco dei 209 giorni più volte il mare ha tentato di ‘farlo fuori‘.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.