Attraversa il Pacifico a remi: dagli Usa all’Australia in 209 giorni, impresa eccezionale e temeraria

0

Dalla California fino all’Australia, a remi, per 209 giorni. E’ l’impresa eccezionale e temeraria che è stata portata a termine da un cittadino britannico. Ha 53 anni, si chiama John Beeden, ed ha attraversato il Pacifico percorrendo la bellezza di 7.400 miglia nautiche ed arrivando a remare fino a ben 15 ore al giorno come da lui stesso dichiarato al termine della traversata.

John Beeden è stato il primo al mondo a compiere un’impresa simile, e per farlo non ha utilizzato un natante qualsiasi, ma una barca dotata non solo delle tecnologie più avanzate, ma anche di un’apparecchiatura elettronica alimentata con i pannelli solari.

John Beeden è partito lo scorso 1 giugno da San Francisco, in California, per poi arrivare nella giornata di ieri a Cairns, città della costa nord-orientale dell’Australia che si trova nello Stato del Queensland. Arrivato al molo è stato stretto dall’abbraccio delle sue due figlie adolescenti e della moglie Cheryl.

John Beeden è così riuscito dove nel 2008 fallì, nel tentare la stessa traversata, l’italiano Alex Bellini che quella volta partì dal Perù. Dopo aver remato per ben 10 mesi, a sole 65 miglia nautiche dall’impresa, con il porto australiano di Newcastle quale punto di arrivo, distante solo 120 chilometri circa, Alex Bellini fu costretto a chiedere l’intervento dei soccorsi.

Oltre 7.400 sono state le miglia nautiche che sono state percorse da John Beeden per iniziare e concludere la traversata dell’Oceano Pacifico arrivando in Australia visibilmente emozionato ma anche molto dimagrito sostenendo che nell’arco dei 209 giorni più volte il mare ha tentato di ‘farlo fuori‘.

Rispondi o Commenta