Autostrada A14,due incidenti mortali muoiono giovane 20enne ed un padre e figlio

0

Nella giornata di ieri si sono verificati due incidenti mortali sulla A14 ovvero sull’autostrada adriatica, che hanno provocato tre vittime.Il bilancio degli incidenti purtroppo è gravissimo, visto che nella mattinata ha perso la vita un giovane di 20 anni, vicino Bologna, mentre nel Ravennate una famiglia è stata totalmente distrutta, ovvero padre e figlio sono morti, mentre la madre si trova al momento ricoverata in ospedale, in prognosi riservata.

Per quanto riguarda il primo incidente, questo è avvenuto all’alba di ieri all’altezza di Bologna, dove un’auto proveniente da Bergamo si è letteralmente ribaltata tra San Lazzaro e Castel San Pietro; nell’incidente, avvenuto per cause ancora da chiarire ha perso la vita Sergiu Pramadeala, un giovane ventenne residente a Nembro in provincia di Bergamo il quale si trovava a bordo della sua auto, con i suoi amici, che si trovano al momento ricoverati all’Ospedale Maggiore, nel capoluogo emiliano, ma per fortuna non in pericolo di vita. Altro gravissimo incidente si è verificato sulla stessa autostrada, ma sulla diramazione per Ravenna dell’A14, e nel quale sono rimaste coinvolte tre auto, ovvero una Kia, una Punto ed un’Audi.

La kia, stando a quanto emerso, si trovava ferma al casello per prendere il ticket d’ingresso in autostrada, la seconda ovvero la Punto si trovava dietro e la terza sarebbe arrivata all’ultimo perdendo il controllo.Delle tre auto coinvolte, purtroppo, ad avere la peggio è stata una famiglia la quale viaggiava a bordo della Punto; il bilancio è piuttosto grave perché sono morti padre e figlio, ovvero Andrea Giunta di 56 anni e originario di Caltanissetta ed il figlio Matteo Giunta di 19 anni di Modena, mentre la moglie Maria Carmela D’Altiero, 51 anni di Ariano Irpino si trova in gravissime condizioni in ospedale.

Rispondi o Commenta