Avezzano,vietati i tacchi più alti di 4 cm a scuola per il rischio di un terremoto

Incredibile quanto accaduto ad Avezzano, in provincia dell’Aquila, dove l’Istituto Tecnico Industriale ha vietato con una circolare tacchi superiori a 4 centimetri. Volete sapere il motivo? Stando a quanto emerso, i tacchi mettono in pericolo la sicurezza delle persone, soprattutto quando ci si trova in una zona ad alto rischio sismico. Proibito ,dunque, sia alle studentesse che al personale docente,impiegatizio ed ausiliario, l’uso di tacchi superiori ai 4 centimetri, ma non per una questione di estetica, quanto di prevenzione.Proibito anche l’uso di zeppe ed infradito.

“La direttiva non è frutto di una fantasia puritana ma di un’esigenza seria, cioè insegnare agli studenti la prevenzione e l’educazione, soprattutto in una zona ad alto rischio sismico come la Marsica” ha spiegato il dirigente scolastico, Anna Amanzi. ” Non sono mai venuta a scuola con i tacchi ma questa misura mi sembra davvero un eccesso”, dichiara una docente.”Non entro nel merito della circolare ma posso dire che io e le mie colleghe non siamo d’accordo”, ha dichiarato un’altra insegnante.Perplessi anche gli studenti che non hanno accolto la novità con molto entusiasmo. “Pensino a cose più serie per esempio a riscaldare la scuola”ha dichiarato una studentessa. “Non ho mai visto una professoressa o una mia compagna di classe con i tacchi qualche volta mi è capitato invece di vedere in tacchi qualche operatore scolastico”, ha dichiarato un’altra studentessa.

In realtà un’analoga circolare sulla sicurezza era stata emanata nel passato dalle autorità dell’Accademia delle Belle Arti dell’Aquila, con la quale si raccomandava agli studenti di non scendere le scale con le mani in tasca poiché il rischio di caduta sarebbe stato maggiore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.