Avvocato keniano chiede in sposa Malia, la figlia di Obama in cambio di 150 animali

Un’incredibile notizia arriva direttamente dall‘America o meglio dal Kenia. Da quanto emerso, sembra che un avvocato Keniano abbia chiesto in sposa la figlia del Presidente degli Stati Uniti, Obama, ovvero la 16enne Malia, offrendo in cambio ben 50 mucche, 70 pecore e 30 capre.

Una notizia piuttosto singolare che ha lasciato di stucco tutti coloro i quali ne sono venuti a conoscenza. Purtroppo non si tratta di una bufala, ma di una proposta realmente avanzata dall’avvocato keniano e lo testimoniano anche le dichiarazioni rilasciate dallo stesso al The Nairobian.

“Ho iniziato a interessarmi a lei nel 2008, e da allora non ho frequentato nessuno e ho promesso di esserle fedele. Ne ho parlato anche con la mia famiglia, e si sono detti disposti ad aiutarmi a pagare il prezzo della sposa”, queste le parole dichiarate dal giovane, che sembra essersi davvero invaghito della bella Malia.Al momento sto scrivendo una lettera per Obama, chiedendogli di farsi accompagnare da sua figlia Malia durante questo viaggio. Spero che l’ambasciata gli consegni la mia lettera”, ha aggiunto l’avvocato keniano convinto di ricevere una risposta positiva da parte del Presidente Obama.

“Insegnerò a Malia come mungere le mucche, cucinare il porridge ugalie preparare la bevanda mursik come tutte le donne keniane. Se la mia richiesta sarà accolta, non festeggerò con lo champagne. Stupirò Malia offrendole il “mursik”, una bevanda tradizionale a base di latte cagliato. E siccome lei sarà la mia regina, le avvolgerò intorno al capo una corona di sinendet, una pianta sacra»,ha aggiunto il giovane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.