Banane colpite dalla ‘peste’, è allarme rosso: potrebbero per sempre scomparire dalle nostre tavole

0

C’è un fungo, il cosiddetto Fusarium oxysporum, che rischia di far sparire dalle nostre tavole il frutto che è il più acquistato ed il più mangiato al mondo. Ci riferiamo in particolare alle banane che già in tre continenti sono colpite da malattia letale per le piantagioni, una vera e propria ‘peste’ detta anche malattia di Panama.

C’è il rischio che il fungo possa arrivare fino in Sud America dove a livello mondiale sono presenti i tre quinti della produzione. Nessun agente chimico sembra essere in grado di fermare il Fusarium oxysporum che colpisce prima le radici per poi attaccare l’intera pianta mentre quelle circostanti allo stesso modo vengono inesorabilmente contagiate.

A rischio c’è il lavoro e l’economia che nel mondo, proprio con le banane, interessa ben 400 milioni di persone. Per quel che riguarda l’Italia, nel 2014 i consumi di banane, in accordo con i dati forniti dall’Istat, sono aumentati del 7% a fronte di ben 690 milioni di chili di prodotto importato in prevalenza da tre soli Paesi, la Colombia, il Costarica e l’Ecuador.

In caso di ulteriore diffusione del fungo la varietà di banane più a rischio è quella Dwarf Cavendish che copre all’incirca il 40% della produzione mondiale, e che in Italia è largamente presente nei supermercati. La Dwarf Cavendish è peraltro la varietà di banane che sostituì negli anni ’50 la Gros Michel i cui raccolti furono decimati proprio dalla malattia di Panama. Ma ora con il nuovo ceppo di fungo si sta correndo lo stesso rischio.

Rispondi o Commenta