Banche, Boschi: “Mio padre perbene. Dal governo nessun favoritismo”

Sul piano politico non c’è nessun disagio – chiarisce Boschi – perché il nostro governo è intervenuto per evitare che quattro banche chiudessero. Queste quattro banche avranno un futuro ridimensionato, ma avranno un futuro”. Mentre, per i loro risparmiatori, “ci sarà un intervento ulteriore che presenteremo nelle prossime ore per andare incontro a chi non è stato tutelato per attenuare il peso della situazione che si è creata”. “Stiamo approfondendo un intervento ulteriore nella Legge di Stabilità per andare incontro” agli obbligazionisti straordinari, afferma ancora Boschi, “ci sono varie ipotesi di interventi di carattere di solidarietà: dobbiamo capire quanto intervenire a livello pubblico e quanto trovare soluzioni alternative”.

“Anche Bankitalia – ricorda Boschi – ha detto che ci sono responsabilità proprio dell’Europa e la Commissione europea ha replicato. Io credo che ci voglia in qualche modo la capacità di chi ci rappresenta a livello europeo di starci davvero. Sento in questi giorni tante polemiche da parte di alcuni esponenti di opposizione rispetto alla situazione attuale del nostro Paese, però quando si trattava di affrontare queste scelte in Europa che noi oggi subiamo, non erano in Parlamento ma in qualche trasmissione televisiva. Credo dunque che ci voglia la collaborazione di tutti se vogliamo avere una soluzione diversa per il nostro Paese a cominciare dal ruolo che giochiamo in Europa, che stiamo cercando di giocare in Europa”.

Maria Elena Boschi invita a cercare le responsabilità dell’accaduto nel passato, quando “i governi precedenti non hanno ritenuto di intervenire sulle banche, anche se c’erano elementi di sistema di fragilità”. “E’ una situazione che ha radici negli anni – ribadisce Boschi -. C’era anche un quadro comunitario differente, ma oggi non sono più possibili interventi. E’ giusta ogni proposta in Parlamento anche per una commissione di inchiesta vera, approfondita, per accertare le responsabilità a vari livelli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.