Banche e crisi, 10 domande e risposte sul bail-in: come proteggere i propri risparmi

0

Sta per entrare in vigore in Italia la nuova normativa sui salvataggi bancari, ovverosia sul cosiddetto bail-in. La validità delle nuove regole europee scatta infatti a partire dall’1 gennaio del 2016 con l’Abi, Associazione Bancaria Italiana, che insieme alle Associazioni dei Consumatori ha messo a punto una guida che è scaricabile gratuitamente in formato pdf dal sito Internet Abi.it, e che fornisce dieci risposte ad altrettante domande ‘chiave’ sulle nuove regole sui salvataggi bancari.

Perché sono state introdotte le nuove regole europee? Cosa prevedono le nuove regole? E se la prevenzione non fosse sufficiente? In cosa consiste la procedura di risoluzione? Come funziona il bail-in o salvataggio interno? Ed ancora, a quali strumenti si applica il bail-in? Cosa succede ai conti e depositi fino a 100mila euro? Cosa succede ai conti cointestati? Quali altri strumenti sono esclusi dal bail-in? Il bail-in si può applicare a strumenti sottoscritti prima del primo gennaio 2016?

Quelle sopra elencate sono le dieci domande che trovano risposte nella guida in pdf che l’Abi ha realizzato in collaborazione con la Federazione delle Banche, delle Assicurazioni e della Finanza, con la Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio e con le seguenti associazioni di consumatori: Codacons, Acu, Lega Consumatori, Adiconsum, Unc, Adoc, Centro Tutela Consumatori Utenti, Assoutenti, Movimento Consumatori, Casa del Consumatore, Confconsumatori e Cittadinanzattiva.

La guida Abi-Consumatori ‘In altre parole – Tu e il bail-in, le principali informazioni in dieci domande e risposte’, si compone di un totale di 15 pagine con il download che, come sopra accennato, è in formato pdf.

Rispondi o Commenta