Banche, risparmiatori Etruria: 4.680 clienti hanno perso 60 mln, task force per i risarcimenti

0

Con le obbligazioni subordinate di Banca Etruria 4.680 risparmiatori hanno perso complessivamente 60 milioni di euro. E tra questi ci sono 680 risparmiatori che, nel perdere complessivamente 17 milioni di euro, hanno anche perso oltre la metà del loro patrimonio. Sono questi, in sintesi, i numeri che sono stati forniti da Roberto Nicastro che è il presidente delle nuove quattro banche nate dal decreto salvabanche del Governo Renzi, tra cui proprio la Nuova Banca Etruria.

I cosiddetti ‘casi limite‘, ovverosia i casi di quei risparmiatori che hanno perso oltre la metà del proprio patrimonio a seguito dell’azzeramento delle obbligazioni subordinate, saranno inseriti in una lista di priorità. I casi di questi risparmiatori, attraverso l’arbitrato, saranno quindi quelli ad essere trattati per primi con una task force che in merito è al lavoro per le procedure di risarcimento.

E mentre per gli ex vertici dell’istituto aretino si profila l’apertura di un nuovo filone di indagine, stavolta con le accuse di falso in bilancio e di bancarotta, il Comitato vittime del Salva-banche ha scritto una lettera aperta al Presidente della Repubblics Mattarella, al Presidente del Consiglio Renzi ed al Ministro dell’Economia Padoan.

Nella lettera, tra l’altro, viene chiesto che per il danno economico subito i risparmiatori possano rivalersi su Nuova Banca Etruria, e che i crediti delle bad bank ceduti siano interamente utilizzati per i risarcimenti. Intanto proprio il presidente dei quattro nuovi Istituti Roberto Nicastro, parlando ai microfoni del Gr1 Rai, ha dichiarato che ‘per le quattro banche abbiamo manifestazioni di interesse dall’Italia e dall’estero’.

Rispondi o Commenta