Il Belgio trema, allerta terrorismo: a Bruxelles tutte le attività commerciali chiuse, si cercano due uomini con bomba

Il Belgio ha innalzato il livello d’allerta soprattutto per la città di Bruxelles.“C’è il rischio di attentati simili a Parigi, gli obiettivi potenziali sono centri commerciali, trasporti comuni, grandi eventi, che saranno annullati per consentire di risparmiare forze dell’ordine”, lo ha dichiarato il Premier Charles Michel in conferenza stampa. Negli ultimi giorni nelle perquisizioni effettuate a Molenbeek, è stato scoperto un importante arsenale dove sono sarebbero stati trovati anche prodotti chimici ed esplosivi.Ed ancora, le forze speciali della polizia federale fanno sapere di aver fermato nei giorni scorsi un veicolo sospetto con quattro persone che tra l’altro sono state fermate, nella piazza del Grand Sablon a Bruxelles.

Arrestato un uomo di 39 anni, di origine marocchina, che da quanto emerso avrebbe potuto aver aiutato dopo le stragi, Salah Abdeslam l’uomo più ricercato in Europa.L‘innalzamento del livello d’allerta giunge a una settimana dagli attacchi di venerdì 13 a Parigi.La città è blindata, e nello specifico le metropolitane, i cinema ed i negozi compresi i centri commerciali sono rimasti e continuano a rimanere chiusi.

“Non mi faranno chiudere.Noi con ci pieghiamo, noi restiamo aperti”, assicura la proprietaria di una galleria d’arte in Place du Grand Sablon, ovvero la piazza degli antiquari e delle cioccolatterie. Deserte le strade, compresa Rue Neuve, ovvero la strada del centro dei negozi e dello struscio, che da giorni è ormai deserta.Intanto la Lega Pro belga ha deciso di sospendere la partita di anticipo di campionato di serie A tra Lokeren ed Anderlecht, in programmazione ieri alle ore 20.30 allo Daknamstadion.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.