Berlusconi versa un assegno da 1,4 milioni di euro al mese all’ex moglie

Un milione e 400 mila euro al mese, è questo l’importo dell‘assegno di mantenimento che mensilmente Silvio Berlusconi deve versare alla moglie Veronica Lario. E’ questo quanto deciso dal tribunale di Monza, che tra l’altro ha confermato la cifra che era stata avanzata dal Giudice Anna Maria di Oreste indicata proprio nel corso dell’udienza della causa di divorzio.

In realtà la moglie, Veronica Lario aveva chiesto al marito un assegno da 4 milioni di euro al mese e dunque questa decisione sembra essere stata presa con soddisfazione dall’ex premier il quale avrebbe dovuto pagare molto di più.

La moglie, attrice di teatro, cinema e televisione è nota nel nostro Paese non tanto per la sua professione quanto per essere stata la seconda moglie di Berlusconi dal quale ha divorziato definitivamente nel febbraio del 2014. Ad occuparsi della separazione furono proprio i giudici del Tribunale di Milano che nel dicembre 2012 imposero a Berlusconi un assegno di mantenimento pari a 3 milioni al mese, importo che poi venne dimezzato nell’ottobre del 2013 dal Tribunale di Monza, che l’ha ridotta a 1,4 milioni.

Veronica Lario dovrà però pagare le tasse e versare al fisco quanto dovuto ed è per questo che l’importo mensile netto si assottiglierà a quasi 800 mila euro. L’ex first lady, stando a quanto emerso è a capo di una società titolare di alcuni immobili che sembra le siano stati donati dallo stesso Berlusconi al momento delle nozze; di questi due edifici presenti a Milano 2 più una palazzina si trovano nel centro del capoluogo lombardo. 

One comment

  1. Alla faccia della povertà!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.