Birra Guinness, l’irlandese amata in tutto il mondo diventa vegana

La Guinness la birra irlandese molto apprezzata e ricercata in tutto il mondo diventa vegana. Si tratta di una novità molto importante, soprattutto per tutti i vegani che a breve potranno consumare la birra scura più famosa d’Europa senza alcun tipo di problema e restrizione.La società fa sapere che non verrà più utilizzata la colla di pesce nei suoi filtri per la birrificazione. La novità nello specifico è stata annunciata da un portavoce della stessa Guinness.“Stiamo facendo degli sforzi per migliorare ulteriormente i nostri prodotti” dichiara al Times il portavoce della stessa Guinness.

Intervenuta sulla vicenda anche Assobirra, che a sostegno dei consumatori in Italia ha dichiarato che soltanto in Irlanda ed in Inghilterra si usa la colla di pesce nei filtri per la birrificazione, mentre in Italia e nei Paesi dell’Europa continentale non si è mai utilizzata. “La birra italiana è da sempre vegana. Anzi, l’unica bevanda fermentata vegana. Non c’è nulla di origine animale. Dirò di più, il nostro è per definizione un prodotto naturale, oltre che vegano, in quanto non utilizziamo additivi”, dichiara il direttore di Assobirra, Filippo Terzaghi.

“Tutto ciò risulta chiaro dalle nostre etichette. Dal 2003 abbiamo preso l’impegno volontario di riportare tutti gli ingredienti in etichetta e se ci fossero additivi li avremmo dovuti riportare. E dal prossimo anno daremo ulteriori informazioni. Sempre su base volontaria, abbiamo deciso come componenti dell’Associazione europea produttori di birra che raduna 23 associati di mettere in etichetta anche le tabelle nutrizionali”, aggiunge Terzaghi.Ritornando alla Guinness, la svolta rivoluzionaria avverrà nel corso del 2016, quando la società introdurrà un nuovo metodo di produzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.