Brasile, procedimento per Rousseff: la Presidente è ‘indignata’ per impeachment, mandato a rischio

Nei confronti di Dilma Rousseff, la Presidente del Brasile, è stato avviato a sorpresa un procedimento di impeachment con la conseguenza che ora il suo mandato, almeno sulla carta, è a rischio. L’autorizzazione è arrivata da parte di Eduardo Cunha, il presidente della Camera dei deputati con Dilma Rousseff, che nel ritenersi ‘indignata’ ha anche fatto presente che le ragioni che motivano la richiesta di impeachment risultano essere ‘inconsistenti e improcedibili’.

Eduardo Cunha, ha dichiarato: “Non provo alcuna felicità nel compiere questo atto. E non lo faccio per motivi politici. Mi spiace profondamente per quello che sta accadendo, spero che il nostro Paese possa passare per questo processo, superare questo processo. ai nella storia di un mandato presidenziale vi sono state tante richieste di impeachment”.

Dilma Rousseff, che è stata rieletta nel mese di ottobre del 2014 per un altro mandato della durata di quattro anni, potrebbe quindi essere destituita a fronte di un iter, per decidere se è colpevole oppure innocente, che è comunque lungo e complesso in quanto va ad interessare la plenaria della Camera, il Supremo tribunale federale ed infine il Senato chiamato poi a votare sull’innocenza o sulla colpevolezza di Dilma Rousseff che al riguardo non nutre dubbi affermando che ‘non esiste nessun atto illecito da me perpetrato’, e che allo stesso modo non c’è ‘alcun sospetto di aver stornato denaro pubblico‘.

Nel dare il via libera alla richiesta di impeachment, il presidente della Camera dei deputati Eduardo Cunha ha accolto una delle tante mozioni presentate ed in particolare quella che, da parte di alcuni deputati dell’opposizione, è stata presentata lo scorso 21 ottobre del 2015 con elaborazione del testo affidata al fondatore del Partito dei lavoratori di Lula e della stessa Dilma Rousseff, il giurista Helio Bicudo, ed all’ex ministro della Giustizia nel governo di Fernando Henrique Cardoso, Miguel Reale Jr.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.