Brescia, autista di bus pestato con un manganello: “E’ stato un collega”

Aggressione ai danni di un delegato sindacale di Brescia Trasporti. Secondo quanto riferisce una nota della Cgil, l’uomo sarebbe stato aggredito nei pressi della sede societaria in via San Donino. Responsabile delle violenze, avvenute giovedì verso le 22, sarebbe un collega, che lo avrebbe pestato utilizzando con un manganello di ferro. Il sindacalista è stato poi portato in ospedale e trattenuto in osservazione.

LA VITTIMA – Secondo quanto riporta Radio Onda d’Urto, Davide Bertolassi, autista e delegato rsu Cgil a Brescia Trasporti, è stato colpito violentemente “da un noto fascista, membro ella sedicente Alba Dorata Brescia, anch’esso autista nell’azienda di trasporti”.

L’aggressore avrebbe atteso il passaggio di Davide nascosto dietro un cassonetto. “Una volta passato il bicicletta, Davide ha sentito diversi colpi alla testa”. L’autista è stato poi soccorso: ha riportato traumi al capo e lesioni a una vertebra.

LA CGIL – “Giovedì sera un nostro delegato sindacale di Brescia Trasporti è stato aggredito nei pressi della sede della società. L’aggressione fa seguito a continue minacce e a un clima sempre più pesante che si respira all’intera dell’azienda”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.