Brescia, nonna ruba dolci e caramelle per i nipotini: “Non sono una ladra” i carabinieri pagano il conto

0

In un momento di crisi come quello che stiamo vivendo ormai da parecchi anni, una storia come quella che stiamo per raccontarvi non può che farci riflettere e soprattutto emozionare. La protagonista di questa vicenda è una nonna, un’anziana signora di 75 anni alle prese con una pensione da circa 400 euro al mese, davvero una quota irrisoria per tutti i mesi, figuriamoci a Natale, soprattutto se si hanno figli e nipotini.

Finita la pensione, tra tasse e bollette varie, l’anziana signora residente nel Bresciano si è recata presso un supermercato rubando delle caramelle, per regalarle ai propri nipotini. L’anziana signora si è vista costretta a compiere questo gesto soltanto perché avrebbe voluto fare un piccolo regalo ai propri nipotini, che altrimenti non avrebbero ricevuto nulla dalla loro nonna. Purtroppo la donna non ha avuto il tempo nemmeno di uscire dal supermercato, perché i dipendenti l’hanno scoperta e fermata alle casse, chiamando così le forze dell’ordine.

All’arrivo dei carabinieri, la donna avrebbe riferito per il quale aveva compiuto questo gesto, e così senza pensarci hanno provveduto a pagare il conto da parte dell’anziana nonnina, che così ha potuto fare il suo regalo ai nipoti.

Ovviamente i carabinieri hanno prima constatato che la donna avesse davvero gravi difficoltà economiche e che non si trattasse di una ladra. «Non sono una ladra volevo solo fare un regalo ai miei nipotini ma ho finito i soldi»,ha dichiarato la nonna, giustificandosi con le forze dell’ordine. Ricordiamo che l’intero importo delle caramelle rubate ammontava a circa 27 euro.

Rispondi o Commenta