Matteo Salvini riprende Buonanno e prende le distanze sull’episodio della pistola in Tv

Episodio choc in televisione, sul canale SkyTg24, con il protagonista che è stato l’europarlamentare del Carroccio Gianluca Buonanno che in collegamento ha impugnato una pistola con il fine, tra l’altro, di promuovere l’iniziativa del ‘bonus pistole‘ che è rappresentato, nel suo comune, quello di Borgosesia, dalla possibile concessione di un contributo per chi acquista un’arma.

Nel far vedere la pistola  nello spazio che è condotto da Federica De Sanctis, Gianluca Buonanno si è giustificato dichiarando di non essere ‘il giustiziere della notte‘, ma in ogni caso il collegamento è stato sfumato con l’europarlamentare che, quasi nel prendere le distanze da se stesso, ha anche fatto presente che ‘Io non ho il porto d’armi e non amo le pistole: quella che avevo in mano era solo una carcassa‘.

La pistola in Tv non arriva peraltro a caso visto che ha diviso e continua a dividere l’opinione pubblica quanto è successo nei giorni scorsi quando un pensionato è stato arrestato per omicidio volontario dopo aver ucciso un ladro rumeno che era entrato nella sua villetta.

‘Io non ho detto di farsi giustizia da soli. Ho solo presentato la mia iniziativa’, ha poi dichiarato l’europarlamentare del Carroccio Gianluca Buonanno all’agenzia di stampa Ansa facendo però presente anche ‘l’ipocrisia di chi protesta contro di me, quando ogni giorno in tv si vede di tutto, corpi sgozzati e via dicendo’. In tantissimi lo hanno infatti criticato e tra l’altro invogliato a dimettersi, e tra questi c’è stato pure il Viceministro dell’Interno Filippo Bubbico.

Matteo Salvini prende le distanze dal gesto di Buonanno «Non è andando in Tv ad agitare una pistola che si risolvono i problemi. Farlo non è utile a nessuno».  «gesto insensato che non rappresenta né la Lega, né Matteo Salvini».

Buonanno rimane sulla sua linea : «Non mi pento del mio gesto. Ho chiesto a un vigile urbano in Comune di prestarmi la sua pistola per la diretta di Sky. Non sapevo neanche se fosse vera o falsa, perché non ho il porto d’armi, ma di sicuro le mancava il caricatore. Era una carcassa. Volevo dare un esempio lampante del bonus pistola – dice Buonanno – e mi sono trovato una pistola sul tavolo prima del collegamento. Oggi prima del consiglio comunale vedo un vigile e gli chiedo se ha una carcassa di pistola. Poi l’ho trovata sul mio tavolo. Durante la diretta il vigile era lì a due passi. Non l’ho fatto con cattiveria e poi in tv si vede di tutto e di più».

«Io non istigo ha detto Matteo Salvini intervistato da Radio Padania , ma gioisco se qualcuno si difende. Mi rattristo per un morto ma ad istigare sono quelli che lasciano liberi i delinquenti. È il Pd che con lo svuota carceri ha liberato 20 delinquenti». Poi continua : «Se il governo fa sapere che vuol mettere mano alla legge sulla legittima difesa per dare una risposta alle esigenze della gente e se qualcosa si smuove anche sul tema della immigrazione, nonostante il dormiente Alfano, io credo che bisogna dire grazie alle battaglie della Lega, al nostro impegno che smuove le cose».

Alle sue sparate la televisione è abituata. Anche Matteo Salvini, che della Lega Nord è segretario, spesso lo lascia fare perché gli fa gioco. Questa volta, Gianluca Buonanno, europarlamentare e da un anno anche sindaco di Borgosesia, in Piemonte, è andato oltre. E per la prima volta, in una diretta televisiva, ha mostrato una pistola. Un’esibizione in relazione al fatto che ha annunciato, per gli abitanti del “suo” Comune, sgravi fiscali a quelli che vorranno acquistare armi per difendersi dai ladri. Un provvedimento sbandierato via Facebook, probabilmente, per legge, neanche attuabile.

Ma ieri, durante una puntata dell’approfondimento mattutino di Sky Tg 24, “Dentro i fatti”, condotto da Federica De Sanctis, appena collegato, Buonanno ha mostrato una pistola. Il collegamento, dopo pochi secondi e l’invito della conduttrice a non sbandierare l’arma, è stato interrotto. Tardi, perché i giornali on line e i social network non se ne accorgessero. Alla fine Buonanno, nel pomeriggio, ha fatto una seppur minima retromarcia, ha detto che lui non possiede armi né ha il permesso di portarle e che quella mostrata in tv “è una carcassa, senza caricatore”. Di scuse neanche a parlarne. Anzi.

“Non ho nulla da vergognarmi, la gente è con me”, ha detto. Anche il segretario della Lega, Matteo Salvini, ha preso tiepide distanze: “Non si mostrano pistole in televisione”, ha detto a Radio Padania. “Serve solo a far apparire Renzi come un fenomeno”. Una tirata d’orecchie, senza nessuna conseguenza. il mondo politico, intanto, soprattutto gli esponenti del Pd, a partire da Emanuele Fiano, e quelli di Sel, hanno chiesto all’europarlamentare improbabili dimissioni. “Sarebbe doveroso, ma sappiamo che non lo farà mai”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.