Calcio Catania: Lega Pro 2015-2016 con penalizzazione, inferno D per Savona e Teramo

E’ arrivata la peggiore delle punizioni per il Calcio Catania con la retrocessione di una categoria e una pesante penalizzazione, superiore a quel -5 che era stato chiesto dalla procura federale. Dopo aver ottenuto la salvezza in Serie B nelle ultime giornate grazie ad un filotto di vittorie, e dopo le ammissioni dell’ex Presidente Antonino Pulvirenti, il Catania ripartirà dalla Lega Pro con ben 12 punti di penalizzazione da scontare nella stagione 2015-2016.

E’ questa la pesante sentenza di primo grado del Tribunale nazionale della Figc che la società etnea intende però impugnare nei prossimi giorni presentando il ricorso. In ogni caso i calendari di Serie B e di Lega Pro per la stagione oramai al via, nel mese di settembre, saranno stilati tenendo conto delle sentenze di primo grado che, tra l’altro, hanno letteralmente mandato all’inferno il Teramo ed il Savona.

Le due squadre, per la promozione in B, si erano affrontate il 2 maggio scorso in una partita giudicata però ‘combinata’. Vinse il Teramo che però non giocherà in B, stando alla sentenza di primo grado, ma in Serie D proprio come il Savona. La magra consolazione è rappresentata dal fatto che Teramo e Savona, salvo vittoria nel ricorso, partiranno dai Dilettanti senza dover scontare punti di penalizzazione.

Le sanzioni in primo grado sono scattate inoltre anche a carico dei dirigenti coinvolti a partire dall’ex Presidente del Catania Antonino Pulvirenti con un’inibizione pari a ben 5 anni ed una multa di 300 mila euro cui vanno aggiunti altri 150 mila euro di multa a carico della società etnea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.