Campania, Vincenzo De Luca deposita il ricorso contro la sospensione

0

Nella mattinata di ieri è stato depositato presso il Tribunale di Napoli il ricorso per l’annullamento del decreto del Presidente del Consiglio con il quale è stata disposta la sospensione di Vincenzo De Luca, dalla carica di governatore della Regione Campania.

Nella mattinata di ieri è stato il caos, visto che avrebbe dovuto insediarsi il nuovo Consiglio regionale ma si è verificata una situazione piuttosto critica,ovvero striscioni, tricolori, bandiere, fischietti, slogan urlati contro i politici e contro il neo presidente eletto alla Regione, ovvero De Luca.

“E’ stato presentato questa mattina, presso il Tribunale di Napoli, il mio ricorso contro il decreto di sospensione che mi ha riguardato. Siamo assolutamente sereni e fiduciosi. Nel frattempo, continuiamo a lavorare sulle principali questioni relative alle politiche regionali. Siamo pienamente impegnati sull’emergenze ambientali e occupazionali. Dovremo far fronte, nei prossimi giorni, a scadenze legate ai fondi europei, ai tetti di spesa sanitaria, al trasporto pubblico locale per il quale bisognerà evitare ogni interruzione”, ha commentato De Luca nella giornata di ieri.“Il nostro lavoro continua guardando, come sempre, agli interessi delle nostre comunità, e assumendoci le nostre responsabilità verso i cittadini campani”, ha aggiunto De Luca.

Come anticipato,dunque,tanti gli striscioni, tricolori, bandiere ma anche tanti fischietti e slogan ed ancora una bara contro la classe politica ed inevitabilmente contro il governatore eletto; alla protesta hanno anche partecipato i consiglieri pentastellati eletti, ed ancora i disoccupati organizzati dei Bros ed un gruppo di associazioni. Intanto il Movimento Cinque Stelle ha palesemente protestato contro la decisione di sconvocare il Consiglio regionale.

Rispondi o Commenta