Campania:caos in Consiglio,il M5S contro De Luca “Dimettiti”

Momenti di tensione al Consiglio Regionale della Campania, dove nella giornata di ieri sette consiglieri del Movimento cinque stelle hanno occupato l’aula per protestare contro il governatore Vincenzo De Luca, indagato dalla Procura di Roma per corruzione e rivelazione di segreto.In aula è stata strattonata anche la Presidente del Consiglio regionale della Campania Rosa D’Amelio, che è stata colta purtroppo da un malore; la stessa è stata portata in ospedale dove è stata visitata per accertamenti. L’aggressione è avvenuta per mano della consigliera regionale grillina Maria Muscarà, la quale ha strappato di mano il microfono alla Presidente del consiglio.

“E’ falso e strumentale mettere in relazione il malore accorso al presidente Rosa D’Amelio con l’intervento del consigliere del M5S Maria Muscarà, che aveva spostato il microfono della postazione occupata dal presidente”, dichiarano i consiglieri M5S.

«Un gesto forte perché gravissimo è il momento: è oltraggiata la credibilità delle istituzioni, è leso il diritto alla verità dei cittadini campani, è irrimediabilmente compromesso il rapporto di fiducia tra cittadini e istituzioni. Avevamo chiesto di sospendere le attività consiliari e di fare un Consiglio monotematico su questa vicenda oltraggiosa di menzogne e bugie del presidente De Luca, invece si fa finta di niente, come se nulla fosse accaduto», hanno dichiarato i consiglieri del movimento cinque stelle.

La seduta, iniziata alle ore 11.20 con il Presidente dell’Assemblea Rosetta D’Amelio è stata sospesa proprio dopo aver osservato il minuto di silenzio in ricordo delle vittime di Parigi.Il M5S ha presentato una mozione di sfiducia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.