Canone Rai il Governo ci ripensa, si in bolletta ma in un’unica rata

Si discute ancora sulla questione relativa al Canone Rai, e nella giornata di ieri è arrivata un’ulteriore novità. Nel 2016 il canone Rai verrà addebitato sulla prima fattura relativa alla fornitura di energia elettrica successiva alla data di scadenza per il pagamento del canone. Questa misura è prevista nell’ultima bozza della legge di Stabilità.Nei giorni scorsi si era parlato del pagamento del canone Rai in bolletta si, ma in sei piccole rate. Ieri, ecco arrivare una novità, ovvero il canone rai si pagherà si nella bolletta ma in un’unica soluzione per poi diventare bimestrale a partire dal 2017.

Sembra,però, che questa modalità di pagamento non piaccia alle società elettriche che temono così un aumento della morosità dei propri clienti obbligati a pagare fattura elettrica e tv.Il canone verrà versato da tutte le famiglie italiane e nello specifico da chi è intestatario dell’utenza elettrica, perché destinatario della bolletta della corrente. Per quanto riguarda l’importo questo sarà di 100 euro con un risparmio di 13,5 euro rispetto al 2015,quando abbiamo pagato 113,5 euro.Coloro i quali non possiedono una televisione nella propria abitazione non dovranno pagare il canone,ma dovranno fare un’autocertificazione ai sensi del Dpr 445 del 2000, che dovrà essere indirizzata all’Agenzia delle entrate che è incaricata di riscuotere il canone della tv.

Rimane l’impianto della normativa in vigore. E’ il possesso di un televisore o di una radio il requisito per il pagamento del canone, non degli altri device. Nella norma abbiamo solo aggiunto una presunzione del possesso del televisore che è il contratto di fornitura elettrica”, ha dichiarato il sottosegretario Antonello Giacomelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.