Canone Rai, si cambia ancora si pagherà in bolletta in 10 rate

Prosegue il cammino della Legge di Stabilità al Senato, anche se il voto dell’Aula molto probabilmente slitterà al prossimo sabato. Nella giornata di ieri è arrivato il via libera a diverse misure relativamente importanti, come quella relative al canone rai.Il pagamento del canone rai avverrà in bolletta, in 10 rate, le quali verranno addebitate sulle fatture emesse dall’impresa elettrica aventi scadenza del pagamento immediatamente successiva alla scadenza delle rate.

“Per avviare la riscossione del canone Rai nella bolletta elettrica servono due o tre mesi di tempi tecnici.Tipicamente servono da due o tre mesi perché una nuova voce possa essere inserita in bolletta, perché la fatturazione ha un arco di 60 giorni.Ma non è assolutamente niente di impossibile,bisogna solo decidere come e quando partire e si fa” ha dichiarato nella giornata di ieri l’Ad di Enel, ovvero Francesco Starace, nel corso di un intervento effettuato in una conferenza stampa seguita alla presentazione del Piano 2016-2019 della società.

Dunque, stando a quanto emerso, per via di alcuni tempi tecnici di fatturazione per il 2016 il primo versamento delle rate scadute avverrà cumulativamente a partire dal primo luglio 2016.Probabilmente a breve verrà precisato che l’addebito potrà avvenire mensilmente (10 euro da gennaio a ottobre) o in 5 rate da 20 euro l’una.

Un passo in avanti,dunque, grazie all’ok arrivato dalla commissione; sale ad 8 mila euro la soglia di reddito per l’esenzione del canone a favore degli ultrasettantacinquenni. Ed ancora, l’extra gettito, in arrivo dal versamento dell’abbonamento in bolletta, sarà destinato ”prioritariamente” agli over 75 che hanno un reddito non superiore alla futura no tax area.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.